Postcards from London

La mia breve vacanza londinese è giunta al termine ieri, proprio quando cominciavo ad abituarmi alla leggera (e quasi costante) pioggerellina, a trovare bellissimo il cielo grigio che rendeva tutti i colori più tenui, a camminare al passo dei natural-born-londoners, e a mangiare/bere in metropolitana senza soffocarmi...
Sarei rimasta lì un altro mesetto come minimo, solo per continuare a fare tutte le cose che ho fatto in 6 giorni scarsi: scoprire mercatini, sfogliare riviste inglesi (d'arredamento of course), fare una capatina da Anthropologie o da Habitat passando per Muji o sbirciare la vetrina della boutique di Kate Spade! Ahhh che goduria :)



 





 
 
 
 
 
 
Shopping a parte, una delle cose più belle che ho fatto nella City è stata mangiare al Folly Bar: un adorabile ristorantino arredato in stile "giardino d'inverno" con carta da parati botanical, vasetti di fiori al posto dei paralumi, piante di ogni dimensione e qualche sedia in ferro battuto che si faceva notare tra le Eames e le panche in legno (è quello nelle foto 5, 6, 7).
Lo consiglio vivamente a chi avrà la fortuna di andare a Londra, magari al Meet the Blogger... ;)

Foto: la tazzina blu

2 commenti:

  1. Anthropologie: ti invidio ufficialmente. Bentornata ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheheh grazie Michela :) Anthropologie ha dei prezzi proibitivi, per fortuna guardare e toccare tutto non costa niente ;)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...