Una mansarda industriale

Cari tazzinosi, scusate per la latitanza dell'ultima settimana e mezza ma ho avuto una super febbre che si è combinata a tosse che a sua volta si è combinata ad una sensazione di quasi morte...
Non conosco nessuno oltre a me che si ammali con tale frequenza! Fatto sta che non sono riuscita per un bel po' di giorni a scrivere sul blog, né a rispondere ai vostri meravigliosi commenti sul post precedente.
Quindi vi ringrazio da qui e mi scuso per non essere riuscita a farlo prima :)
Ma veniamo a noi... E' tempo di un nuovo home tour improvvisato, perchè è proprio così che nascono molti dei post tazzinosi. Un colpo di fulmine e via, ecco che l'articolo si scrive praticamente da solo.
Quando qualcosa mi piace e mi colpisce, come questo bellissimo loft mansardato, mi sembra doveroso mostrarlo anche a voi!







Mi piace quando ritrovo alcuni elementi che ricorrono nelle varie stanze, l'idea di continuità è sempre stata il mio "pallino" anche durante la ristrutturazione del mio appartamento.
Come il metallo, che in questo caso si rivela il vero protagonista della mansarda, a partire dalla vetrata con funzione divisoria per poi finire sugli armadietti da palestra industriali, qui usati come contenitori per le stoviglie in cucina... Geniale vero? :)


Foto via Coté Maison

1 commento:

  1. Cara Tazzina Buongiorno!
    E' ufficiale: sono letteralemte E S T A S I A T O da questo post.
    Piccola Premessa: di norma odio le mansarde, non sono la persona più alta del mondo ma sbattere la testa è una routine per me in questi luoghi. Qui Amo tutto, dalla cura nei dettagli, dal'utilizzo e dalla ricerca dei materiali, dai colori, tutto in questa casa mi fa sorridere e m'ispira.
    Il minimalismo essenziale e al tempo stesso vario del piano cottura, la luce nell'armadietto per le stoviglie e la porta del bagno mi fanno letteralmente andare fuori di testa.
    Come sempre, Brava Tazzina!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...