Buonanotte e sogni capitonné

...Dopo anni e anni di pinnaggio compulsivo, sfogliamento di riviste e scrollamenti di blog di tutto il mondo, forse (ma dico FORSE) ho capito qual è il letto che potrebbe fare per me.
Pensate che sia facile scegliere il letto dei propri sogni? Io sono arrivata ad un punto in cui stavo cercando di convincere mio padre a costruirmi un letto coi pallet... Era un amore passeggero? Non lo so. Tornerà? Non ne ho idea.
Fatto sta che ultimamente la mia nuova ossessione è il letto capitonné...Magari grigio :)
Voi che ne pensate? Io mi sto pian piano innamorando di quei bottoncini...

Chiaramente prediligo quelli con l'imbottitura più "leggera"... Li trovo semplici ma con un twist raffinato :)


(dall'alto a sx in senso orario: 1, 2, 3)




(dall'alto in senso orario:1,2,3)

(via Paperblog)


Intanto vi auguro un buon weekend... Alla settimana prossima col terzo capitolo del Blogger Tour! ;)

Ikea Blogger Tour #2: boat tour per le isole


Boat Tour

Esplorare tutte le isolette che circondano Stoccolma è stata la missione del secondo giorno :)
E quale modo migliore per farlo se non da una barca? Tutti quei panorami incredibili sembrava si fossero messi in posa per noi. Per non parlare delle casette che ci guardavano dalle rive... Adorabili, esattamente come me le immaginavo. :)





Vaxholm

Sbarchiamo a Vaxholm, ovvero il posto in cui tutti noi vorremmo vivere, e lo facciamo per concederci una colazione a cinque stelle nel café di una micro galleria d'arte sulla riva di una spiaggetta. Le case degli abitanti dell'isola sono esattamente quelle che ci immaginiamo quando pensiamo alle abitazioni svedesi: finestre bianche, rivestimenti colorati, verande, giardini.
Si torna in barca, dove ci aspetta uno spuntino swedish-style.... Forse metà l'ho mangiato io.








MillesGården

Approdiamo nell'isola di Lidingö, dove decidiamo di visitare un giardino-museo. O un museo giardino. In ogni caso uno spazio da cui rimanere incantati. 
Fiori, drappeggi scolpiti (e non) ci accolgono e ci invitano a fotografarli senza pietà. Noi eseguiamo, e qui scatto la metà delle foto dell'intero viaggio, che non posto solo perché ho pietà di voi :)





Vaxjo - Småland

Volo interno e via verso la regione più conosciuta dagli Ikea-dipendenti come me: lo Småland!
Atterriamo a Vaxjo, l'aeroporto più piccolo che abbia mai visto, dopo aver preso un volo interno sull'aereo più piccolo che abbia mai visto.
Il tramonto rosa che ci dà il benvenuto è solo l'inizio delle chicche che ci aspettano: la parte migliore arriva infatti con la cena a lume di candela in un ristorante in stile gustaviano (guardate che tappezzerie), aperto per l'occasione solo per noi! :)





Si ritorna in hotel.. ma questo lo vedrete sul prossimo post! ;)

Ikea Blogger Tour #1: Stoccolma

Che dire, è stato un tour lungo 4 giorni... Ma a me è sembrato di essere stata via un mese intero.
Gli occhi pieni di bellezza (così come la memory card della mia macchina fotografica), i nuovi ricordi e le nuove conoscenze mi hanno talmente frastornata da non riuscire a fare una selezione razionale delle foto da mostrarvi. Quindi ve ne beccherete circa duecento :D
A parte gli scherzi, ho intenzione di raccontarvi in quattro episodi questi quattro giorni, per andare più a fondo alle esperienze vissute e per dimostrarvi che questo viaggio mi ha "arricchita" da molti punti di vista.

Partiamo dal presupposto che partire al fianco di altre 6 splendide blogger, una parte di redazione di Casa Facile, Design Street, e i rappresentanti di Ikea Italia, avrebbe reso stimolante persino un weekend a Bibione con la pioggia. Figuriamoci quattro giorni vissuti in città diverse, persino in Paesi diversi, dormendo ogni sera in un albergo di.
"This is life". Questo è diventato il nostro motto già dalla seconda giornata, quando abbiamo capito che le aspettative sono state di gran lunga superate da quella volta che abbiamo sentito per la prima volta parlare di viaggio in Svezia.
Quindi partirò con ordine, cercando di evitare lo stile "diarietto" e lasciando parlare le (molte, forse troppe) fotografie: ecco il primo giorno, dall'arrivo a Stoccolma per finire a dormire nello Yacht più bello che abbia mai visto, cullati dalle onde. Il tutto contornato dallo stupore per la luce del Nord e per questo sole che non tramonta mai :)

Stockholm - centro

Stoccolma è veramente enorme e come ogni capitale che si rispetti ha la sua "city" - Norrmalm - e la sua città vecchia - Gamla Stan. La prima è perfetta per lo shopping (ci abbiamo dato abbastanza dentro) e la seconda è perfetta per sedersi ad ammirarne l'architettura. Respirare design, qui, viene molto naturale. Basta accomodarsi in uno qualsiasi dei numerosissimi caffè o ristorantini per capire che nulla è lasciato al caso.








Cena tipica nella veranda

Cena nella veranda del Grand Hotel: ad aspettarci, oltre ad una vista strepitosa, c'era tipico un buffet svedese disposto a semicerchio ed un foglietto con le "istruzioni" che spiegano l'ordine in cui mangiare le pietanze (mi raccomando, in senso orario!). Ammetto di aver fatto due giri di aringhe e salmone, ma spero di non essere stata vista.
L'arcobaleno ha fatto la sua apparizione durante l'antipasto... Potevamo chiedere di più? :)




Passeggiata serale

Uscire e rendersi conto che sono le 10 e mezza di sera e c'è ancora una luce pazzesca. Io e le altre dovevamo immortalarla, quindi nonostante la stanchezza ne abbiamo approfittato per fotografare panorami e...persone che si baciano davanti a ristoranti italiani.






Ritorno in hotel... che sarebbe uno yacht :)

Proprio così. Il nostro hotel era attraccato vicino al centro... :) Personalmente non avevo mai dormito in una barca ma vi posso assicurare che è un'esperienza emozionante, soprattutto risvegliarsi e guardare il panorama dall'oblò della tua camera... Indescrivibile!



Alla prossima con il secondo episodio ;)

Una casa hippy e kid-friendly

Rimasta fuori dalla blogsfera per un po' di giorni (tra il viaggio e il resto) ho dovuto fare una maratona di Pinterest per tornare "al passo".
Ed è proprio così che ho scoperto la meravigliosa casa di Anne Millet, la blogger francese che sta dietro a Mobil*Home, un blog dove ogni fotografia racchiude una poesia difficile da descrivere a parole.
I colori accesi e l'atmosfera playful/bohemienne del suo rifugio, fanno di questi spazi qualcosa di unico... Persino il bagno sembra avere una personalità tutta sua. :)
Ho apprezzato particolarmente la cura con cui è stata arredata (o meglio dire creata) la stanza dei bambini...Impossibile non crescere super-creativi in una camera del genere.
Vedere per credere:












Foto via Elle.es

PS: Domani inizierò a pubblicare la carrellata di fotografie del blogger tour in Svezia! Stay tuned ;)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...