E-Design Shop: Rinfrescare il look di un bagno


Quando Barbara mi ha chiesto di regalare un nuovo look al suo bagno ENORME, mi sono sentita intimorita ma allo stesso tempo eccitata in modo inverosimile da questa sfida. :)

L'ambiente bagno, si sa, è uno dei più difficili da trattare perché fa parte dell'aspetto strutturale di una casa, un po' come la cucina; di conseguenza - a meno che non si abbia un budget enorme - è sempre una scommessa riuscire a rivoluzionarlo totalmente.

Nel caso di Barbara, l'idea non era quella di ristrutturarlo completamente ma di trovare una soluzione "temporanea" per renderlo accogliente con un piccolo budget, fino a quando i tempi sarebbero stati maturi per una ristrutturazione totale.
Abbiamo quindi deciso di giocare con gli accessori e di sfruttare l'intera area della sala da bagno, che risultava troppo grande e "vuota", suddividendo l'ambiente in base alle funzioni.

Ecco le due concept-board da me proposte:


La prima proposta s'ispira al minimalismo nordico, ma anche alla Francia con i suoi tipici toni pastello e polverosi: un bagno che dia subito l'idea di "pulizia" senza essere freddo e asettico.
Il bianco, grande protagonista, allarga ulteriormente lo spazio rendendolo vivibile e luminoso come un vero e proprio salottino.


La seconda proposta verte principalmente su uno stile retrò, romantico ma per niente lezioso e con il tocco mediterraneo dei rivestimenti in cementine.
Non volendo affrontare una ristrutturazione seria e, di conseguenza, escludendo l'idea della sostituzione delle piastrelle del pavimento, abbiamo deciso di optare per un tappeto vinilico effetto cementine da affiancare alla vasca da bagno per riempire l'area centrale del pavimento e donargli un'aria vintage e raffinata.


Dopo aver discusso sullo stile da adottare, questo è ciò che n'è saltato fuori: una shopping list che mischia i due stili, con un grigio/verde a dettare le regole per tutto lo schema cromatico.
Gli elementi in legno, come la consolle - perfetta per la nicchia sotto la finestra - la scaletta porta asciugamani e la panca relax in compagnia del cesto in paglia danno un'allure naturale che dona più calore all'ambiente. Il tappeto vinilico, gli attaccapanni Dots, la lampada in stile vintage e i pomelli volutamente spaiati (da sostituire a quelli esistenti degli armadietti già presenti) si richiamano cromaticamente gli uni agli altri creando un'armonia visiva.

Ma non è finita qui! Non è vero che non abbiamo toccato minimamente i rivestimenti... Era una bugia :) Abbiamo deciso di cambiare colore ad una fila di greche color ocra che occupavano la fascia alta delle pareti di tutto il perimetro del bagno (e della vasca!) e che Barbara non poteva sopportare.
Per rimanere coerenti con lo schema cromatico, ho optato per una resina a finitura lucida di Leroy Merlin, facilissima da usare e perfetta per questi piccoli interventi di relooking :)


  •  Opzione 1: grigio/verde per creare un forte contrasto ed abbassare visivamente il soffitto rendendo l'ambiente più "cosy".


  • Opzione 2: color avorio, quasi invisibile, in leggerissimo contrasto con le piastrelle bianche circostanti.









Allora, cosa ne pensate del cambio look del bagno di Barbara? :)
Io mi sono divertita parecchio, ma la cosa che mi ha reso più felice è stata la sua recensione:

"Ho adorato ogni singolo passaggio di questo lavoro di squadra, in cui io ho messo per iscritto i miei desideri e Camilla li ha trasformati in un progetto realizzabile. Professionalità, cura dei dettagli, creatività, concretezza. E un gusto fresco, inconfondibile. Consigliatissimo"

Grazie Barbara, sei stata gentilissima ed è stato fantastico lavorare con te! :) :) :)

Avete anche voi uno spazio da rinnovare? Vi piacerebbe vivere l'esperienza di un cambio-look per una stanza che non vi soddisfa? Vi aspetto sulla pagina del mio e-shop!

16 commenti:

  1. Minimalismo nordico, Francia, un tocco retrò... lo voglio io questo bagno! Complimenti, Camilla! Davvero un bel progetto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aaaaaah grazie Alessia! :) Mi fa piacere che piaccia anche a te! <3

      Elimina
  2. bel progetto e come non adorare i Beija Flor, sono contenta che li abbiate apprezzati in tantissime,
    Ro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ro! <3 :) Eh sì quei tappeti sono stati una scoperta interessante ^^

      Elimina
  3. Delle ispirazioni meravigliose... non saprei quale scegliere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo avuto delle difficoltà anche noi :) Il mix ci è sembrata la scelta migliore :) Grazie :*

      Elimina
  4. Lavoro nel settore delle ristrutturazioni e sono appassionato di arredamento. Alle volte bastano veramente pochi complementi d'arredo scelti ad hoc per far cambiare forma ad un ambiente. Mi piace molto la pulizia e l essenzialità della proposta uno. Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michele! Il bello è proprio questo, come dici tu senza smantellare sanitari o piastrelle il bagno avrà un look diversissimo con qualche arredo e accorgimento :)

      Elimina
  5. Adoro le decisioni finali, un mix perfetto delle due proposte! Però mi piacerebbe tanto vedere anche una foto del bagno finito! (sono curiosa come una gatta!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura ;) Allora aspettiamo insieme le foto di Barbara ehehehe sono curiosa anche io :D

      Elimina
  6. Argomento dolente ..... ma le tue scelte mi sembrano carine ed efficaci !
    Dany

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I bagni e le cucine mi preoccupano sempre... Questo progetto però è stato "soft" e divertente :)Grazie Dany!!!

      Elimina
  7. Ciao sono una ragazza di 25 anni e da sempre sono appassionata di interni. Amo disegnare ho un gran gusto e sono creativa e anche un buon leader . Purtroppo ho una laurea di lingue alle spalle, scelta un po obbligata. Secondo te è troppo tardi per intraprendere questa professione? Che studi mi consiglieresti di fare? Per forza ️L Universitá ? Potresti darmi qualche consiglio? Grazie mille!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è mai troppo tardi! L'importante è trovare un master o un corso che duri abbastanza da farti imparare tutto quel che c'è da sapere sulla progettazione d'interni, software, materiali, standard abitativi basati su misure antropometriche eccetera..insomma una buona base ci deve essere (come in tutte le professioni) ;) E poi ovviamente l'esperienza ti formerà ancora di più! In bocca al lupo! :)

      Elimina
  8. Ciao Camilla, bellissimi i tuoi suggerimenti, semplici e raffinati. Anche io sono curiosa di vedere il lavoro finito, ma sarei curiosa di vedere anche il "prima" . Il bagno è forse il mio preferito, tra tutti gli ambienti della casa, sarà che discendo da una generazione di idraulici... :-) chissà...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola hai perfettamente ragione! Quando il progetto sarà attuato farò vedere sicuramente il prima e il dopo :) Questa è solo la parte che ci sta in mezzo ;)

      Grazie mille mi fa piacere che ti piaccia il progetto :)

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...