5 Cose (belle) da sapere su Pinterest

Ho da poco superato i 155.000 followers su Pinterest (WHAAAT?) e volevo approfittare di questo traguardo per parlarvi dell'enorme risorsa d'ispirazioni che rappresenta questo meraviglioso social network.
Ho già scritto delle "odi a pinterest" in passato, ma quello che voglio fare oggi è darvi dei suggerimenti concreti per sfruttarlo al massimo, una sorta di piccolo identikit per analizzarne gli aspetti più importanti e capire la direzione giusta da prendere in questo vastissimo catalogo di idee e visioni :)


Uno dei milioni di motivi per cui mi piace Pinterest è che spesso si creano delle "moodboard istantanee" senza impiegare il minimo sforzo. O forse dovrei definirle moodboard istintive?
Credo sia questione di coerenza, di mood del momento, qualcosa di appartenente all'area del subconscio: osservo i miei ultimi pin e non posso fare a meno di notare che sembrano tutti abbinarsi perfettamente l'uno all'altro (o quasi).

Vi capita mai?
Probabilmente perché il nostro cervello è catturato da qualcosa in particolare (sempre le solite cose in realtà, dal momento che si assomigliano un po' tutte!) e fa una sorta di selezione naturale all'ingresso.
Potrebbe essere questione di soggetti, o colori (ho notato che lo schema cromatico del mio profilo pinterest ruota attorno ad una stessa palette) e così via... Trovo interessante questo fatto, diciamo che parla molto di noi e di quello che siamo. Questa riflessione l'avevo già fatta tantissimo tempo fa in questo post e più passa il tempo più ne sono convinta.

Ecco un esempio concreto di "moodboard istantanea" che ho immortalato con uno screenshot:

Questi "abbinamenti naturali" possono essere un ottimo spunto per un post, per uno studio sul colore, per individuare i trend del momento o semplicemente per prendere atto di ciò che veramente ci piace. Dallo screenshot si evince che ultimamente ho una passione per le camere da letto e per certe tonalità di grigio/azzurro :)

Pinterest, inoltre, ci dà la possibilità di esprimere il nostro interesse per determinati argomenti che normalmente non tratteremmo sul nostro blog.

Certo, la maggior parte delle cose che pinno riguardano interni, design, oggetti e così via, ma i miei interessi non si limitano di certo a questo. 
Spesso mi piace pinnare ricette, vestiti, illustrazioni, fiori, bambole e tutte quelle cose di cui non potrei parlare qui sulla tazzina perché risulterebbero off-topic.
A dirla proprio tutta una buona parte delle mie boards preferite esulano dall'argomento interior, qui di seguito vi mostrerò la preview di alcune di esse e cliccando sopra l'immagine verrete reindirizzati direttamente alle board per poterle esplorare più approfonditamente:


Eccoci alla parte "caliente" del post: qualche tempo fa Valentina e Ilaria del Blog Lab mi avevano chiesto un piccolo intervento per una delle loro lezioni dedicate a questa piattaforma, così ho cominciato a informarmi su ciò che rende Pinterest così speciale.
Ciò che ne è scaturito non è una guida, ma un elenco di 5 cose importanti da sapere per essere un bravo user:

  1.  CARATTERE - Siamo quello che pinniamo. Pinterest è l’unico social network che offre l’opportunità di raccontarsi attraverso delle visioni, senza alcun bisogno di scrivere status o di immortalare quello che stiamo per mangiare. Le board che creiamo e i pin che accuratamente scegliamo sono un catalogo delle nostre passioni e dei nostri gusti, descrivono il nostro mood del momento e ci aiutano a sentirci ispirati nei momenti in cui ci sentiamo poco creativi.
  2. COMUNITA’ - I pinners che seguiamo sono persone che vorremmo avere come amici nella realtà. A chi non è capitato di pinnare compulsivamente tutte le immagini di un altro pinner? Sembra quasi che vi abbia letto nel pensiero. Pinna solo cose che vi piacciono, e Pinterest lo sa. Per quello ve l’ha suggerito nella bacheca generale (di solito sotto i pin suggeriti è presente la didascalia “scelto per te”).
  3. QUALITA’ - La qualità dell’immagine rende piacevole il momento del pinning. Questo è il terzo segreto del successo di Pinterest. La particolarità che lo rende il social network più in voga tra le blogger di fashion e interior è proprio l’altissima qualità e la piacevole estetica delle immagini proposte. Su Pinterest girano pochissime fotografie “amatoriali”, rarissimi selfie fatti con la fotocamera del cellulare o foto sgranate, per il semplice fatto che non verrebbero repinnate. A differenza di Instagram, su Pinterest viene premiato l’HD e penalizzato l’effetto Low-fi.
  4. UTILITA’ - Pinterest è utile. Ci sono alcune categorie che rendono Pinterest non solo piacevole da guardare, ma anche utile e pratico per la vita di tutti i giorni. Queste categorie sono principalmente i DIY e il Food. Pinnando l’immagine di bellissime pietanze ci creiamo un database di ricette, i tipici “pin now, read later”, ovvero “prima lo pinno e in un futuro lo leggo”. Non si sa mai se un giorno vorrò provare a mangiare la quinoa con l’avocado. I DIY seguono a ruota e saremo più che felici di pinnare in Agosto dei tutorial per creare delle originali ghirlande natalizie.
  5. PROMOZIONE - Pinterest è un megafono. Per chi possiede una particolare attività, Pinterest può rivelarsi un ottimo strumento per far circolare proprie immagini o prodotti e farsi conoscere alla comunità worldwide. Sto parlando di artigiani, illustratori, e-commerce, blogger che, pinnando un contenuto originale (ovviamente fotografato professionalmente), non solo possono far crescere la propria attività ma aiutano anche a far circolare novità nella piattaforma – che altrimenti rischierebbe di essere un mero rimescolamento delle stesse immagini a forza di repins .


Spero che questo post vi sia stato utile ;) Vi invito a seguire il mio profilo  per una dose quotidiana d'ispirazioni tazzinose ;)

Buon weekend!

1 commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...