Colour futures 2016: Benvenuto Ochre Gold

Siamo ormai ufficialmente in autunno, un periodo molto importante per cominciare a guardare già ai trend e alle mode dell'anno che sta per arrivare. E' il periodo delle sfilate primavera/estate, ma soprattutto il momento in cui si arriva alla fatidica domanda: quali saranno i colori cool per il prossimo anno?
Il toto-colore è scattato da quasi una settimana e i miei radar sono già accesi per intercettare le preziose informazioni divulgate dai trend-watchers di tutto il mondo.
Le loro visioni - improntate non solo sull'estetica ma anche sulla sociologia - sono fondamentali per il mio lavoro di interior designer, perché mi danno l'opportunità d'interpretare al meglio i desideri e le preferenze dei miei clienti.

In particolare presto molta attenzione ai trend individuati dal Global Aesthetic Center di AzkoNobel che, a differenza di Pantone, fa una ricerca esclusivamente dedicata alle pitture per interni, con un occhio al design e all'architettura.
E così, anche quest'anno, il team formato dai massimi esperti del colore assieme a stylist, architetti, artisti e interior designers, ha pubblicato ColorFutures, l'album delle tendenze del futuro, decretando l'Ochre Gold colore iconico del 2016.


Un oro tendente all'ocra, perfetto sia nella sua accezione materiale (l'anno scorso avevamo visto spopolare il rame in tutte le salse) sia come vero e proprio colore, da usare come base per le palette più trendy dell'anno prossimo. Lo vedremo abbinato ai neutri più rilassanti, a sofisticate tonalità desaturate e calde, ma anche ad altre più scure e "misteriose" come il blu notte.

L'ochre gold è il colore guida del macro-trend "Looking both ways - Guardare in entrambe le direzioni"  ovvero il dualismo che caratterizza la società di oggi: l'entusiasmo per il futuro (la nostra adorata tecnologia) e l'amore per il passato (ritorno alla semplicità e alla terra).
Il colore infatti è un giallo desaturato ma abbastanza brillante da attirare l'attenzione, un colore molto usato anche nelle opere d'arte del passato per rappresentare la luce nelle tenebre, come quelle degli artisti fiamminghi che tanto ci affascinano.

Non posso che sentirmi perfettamente inserita in quest'idea di dualismo, dal momento che ho voluto portare avanti questa filosofia persino nella ristrutturazione del mio appartamento: far convivere gli elementi "storici" della casa con i vantaggi della tecnologia e dei nuovi materiali si è rivelata la scelta migliore che potessi fare :)







Allora cosa ve ne pare di questo ocra dorato? Io lo trovo perfetto abbinato al rosa antico della seconda fotografia... Sarà un 2016 mooooooolto ricco ;)
Se volete saperne di più vi consiglio di guardare il video qui di seguito ;)




5 commenti:

  1. Devo dire che l'ocra dorato in sè non lo userei mai da solo perchè non è uno dei miei preferiti ma con il rosa antico ci sta molto bene, io ci vedrei bene con quest'ultimo anche un grigio chiaro.

    RispondiElimina
  2. Bello!! Mo piacerebbe anche indossarlo questo colore
    Lalu
    Www.ilquadernodilalu.it

    RispondiElimina
  3. uuuh, con quel tono di azzurro quanto mi piace!
    A pensarci, ho una giacca invernale proprio di questo colore. È giunto il suo momento, direi! :)

    RispondiElimina
  4. Bello questo post, utile e stimolante!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...