Cucine bianche e minimali [top 10]

Sono mesi ormai che ho un pensiero fisso: la mia cucina.
Come sarà? Dove prenderla? Gas o induzione? Isola o tavolo? Ma soprattutto: quanto mi costerà?
Dopo milioni di preventivi, l'unica cosa sicura per me è che sarà bianca... Minimal.

Ne avevo già parlato in molti post, vi avevo pure sottoposto a vari sondaggi e chiesto consigli... Eppure questa cucina tarda ad arrivare!
L'aspetto positivo di queste attese e questi ritardi però non manca: le mie idee sono sempre più chiare :)

In sostanza, vorrei che assomigliasse almeno ad una di queste dieci che ho selezionato per voi.
Enjoy the gallery! :)











Fonti immagini: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10

Like a summer house

Oggi avevo voglia di condividere con voi alcune foto scattate durante l'estate nel mio appartamento e quindi cogliere l'occasione per mostrarvi alcuni acquisti fatti durante i saldi.. Ahhhh *_*

Riguardando i miei scatti mi sono resa conto di essere stata molto coerente nella scelta di colori e materiali: sughero, bamboo, lino e molto grigio hanno dettato le regole del gioco e il risultato mi fa impazzire.

Mi piace molto il mood da summer house dettato da queste texture e sfumature naturali...
Funzioneranno anche in inverno? Forse no, ma uno dei piaceri della vita è proprio quello di vestire la casa a seconda delle stagioni :)
Siete d'accordo con me?







Runner in lino: H&M home
Bottiglia in vetro con tappo in sughero: Ikea
Porta mestoli e contenitore con tappo in sughero: Coin casa
Asciugamani in lino: Fleux

Immagini di Camilla Corradi @la tazzina blu

Pale pink inspirations

Ha una forte personalità e per questo è odiato da molti: il rosa è in assoluto il mio colore preferito e quest'anno lo abbiamo visto in tutte le sue meravigliose varianti nella moda e nell'interior.
Il mio guardaroba pian piano si sta arricchendo di camicette color cipria, accessori rosa baby, cose mai viste prima d'ora da queste parti, ve lo posso assicurare ;)

Secondo Color Futures fa parte dei color trend del 2015 abbinato nella sua sfumatura più pallida al copper orange e al terracotta, ma secondo me dà il meglio di sé abbinato al grigio chiaro e al legno. Voi cosa ne pensate? :)








(via Artnau)

Sarà solo un trend passeggero o le nostre case si tingeranno pian piano di rosa? :)

Moodboard #8

Colori caldi, natura, freschezza.
Ecco ciò di cui ho bisogno in agosto, oltre ai drink con ombrellini abbinati e il rumore delle cicale :)
La moodboard di questo mese vuole evocare tutte le sensazioni e gli ingredienti della stagione estiva, con le sue tonalità sature e un pizzico di vita "selvaggia".
Io intanto sogno di prendere il sole su quella candida spiaggia caraibica *_*


Fonti immagini dall'alto a sinistra in senso orario: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7

Novità dal catalogo Ikea 2016

Ve lo avevo già anticipato sulla pagina facebook, quest'anno il catalogo Ikea sarà da mangiare con gli occhi!

Il tema infatti verterà principalmente sulla cucina, luogo di aggregazione per antonomasia, nonché stanza più frequentata della casa da famiglia e amici. :)
Complice l'Expo ed una maggiormente diffusa sensibilità nei confronti dell'ambiente, da ottobre 2015 nei negozi Ikea troveremo moltissime novità riguardanti cucine e tableware, ma anche nuovissimi tavoli da pranzo, scrivanie, divani & much more.
Ma non è finita qui! Da qualche settimana sono stati introdotti dei nuovi piatti vegetariani nei menù di tutti i ristoranti Ikea, come le famose polpette in versione vegan accompagnate da bulgur alle verdure... Yum!
Non ci resta che aspettare l'autunno per toccare con mano tutte queste squisite novità, nel frattempo dovrete farvi bastare un antipasto fotografico servito dalla tazzina...Buon appetito ;)












La tazzina à Paris

Sono stati 5 giorni molto intensi... Parigi mi ha fatto innamorare di lei un'altra volta, come se le altre due non le fossero bastate.
Ho fatto shopping, scattato foto stupide ai monumenti per non sentirmi inferiore agli altri turisti, mangiato pietanze parigine e altre da fast-food, assaporato caffè nel bellissimo appartamento airbnb in cui alloggiavamo, sono pure stata ad un concerto punk in un locale underground in zona Republique. 


Avrò preso almeno quaranta metropolitane e secondo il contapassi dovrei aver fatto almeno 20.000 passi al giorno, ma niente da fare, non sono riuscita a vedere tutto quello che avevo programmato. 
In compenso ho trovato dei nuovi posticini, i tipici luoghi segreti che scopri solo perdendoti o vagando senza meta per quartieri "non previsti", quelli in cui ti ritrovi quando scendi alla fermata sbagliata della metro.
E' vero, cinque giorni sono troppo pochi per stilare una lista dei must-see della capitale francese, ma ho deciso di farvi comunque una top 10 dei luoghi in cui sicuramente tornerei volentieri la prossima volta che visiterò questa meravigliosa città :)
  • Place des Vosges: per me è una tappa obbligatoria, non dovrebbe mai mancare in qualsiasi tour parigino che si rispetti. Situata nel quartiere più bello in assoluto, il Marais, questa piazza ha qualcosa di magico che ti attrae a sé, e ti trattiene sulle sue panchine ombreggiate per moooolto a lungo. Il mio luogo preferito in assoluto :)



  • Merci Store: uno shop che non ha bisogno di presentazioni, dal momento che viene definito "la mecca" del design per chiunque abbia intenzione di andare a Parigi... Tre piani di puro godimento e l'immancabile cinquecento rossa all'ingresso: qui è obbligatorio spenderci dei soldi, altrimenti poi ti vengono i sensi di colpa.





  • Jardin des rosiers: un giardino meraviglioso e poco frequentato... Mi piace pensare di averlo scoperto io stessa, ma in realtà credo che sia un posto molto conosciuto soprattutto tra i parigini, che adorano fare una pausa seduti sulle panchine di questo intimo cortile. Le rose e l'orticello rendono il tutto molto poetico :)





  • Atelier Mano: vicino al Canal St Martin, in questo piccolo shop si può vivere un'esperienza mistica combinando due delle cose migliori al mondo: hot-dog e design! Sì avete capito bene... Qui si possono mangiare hot dog mentre si dà una sbirciatina alla meravigliosa selezione di accessori per la casa più cool del momento.




  • Nanashi: un posticino adorabile nel Marais, il cui nome esotico non è assolutamente una casualità :) Qui si può fare uno spuntino con del sushi o assaporare un piatto unico servito nella bento box! Inoltre l'arredamento è adorabile... Questo dettaglio non è affatto trascurabile per i design-addict come la sottoscritta! ;)


  • Fleux: se vi trovate a Parigi e dovete arredarvi casa, da Fleux troverete tutto ciò di cui avrete bisogno perché, ve lo assicuro, è il paradiso in terra. Qui si trovano mobili, accessori per la casa, illuminazione, decor  per giardini e terrazzi, tableware... E potrei andare avanti all'infinito. Fleux in realtà occupa ben quattro negozi, tutti situati nella stessa via, uno più pericoloso dell'altro. La mia carta prepagata può confermarlo perché qui si è quasi completamente svuotata. Un minuto di silenzio per la mia prepagata. 





Siccome avevo paura di non essere presa sul serio, ho deciso di girare un video per documentare questa meraviglia... Attenzione: vi farà venire l'acquolina in bocca! :)


  • Centre Pompidou: l'edificio di Renzo Piano è perfetto nella forma e nel contenuto. Quest'anno poi sono riuscita pure a beccarmi una temporary dedicata a Le Corbusier (mi sembra duri fino al 3 agosto!). Mmmmhhh...Le Corbusier dentro Renzo Piano, una combinazione da sogno.


  • Kann: Volete fare una scorpacciata di mobiletti dal design anni '50? Kann è il concept store che fa per voi. Praticamente impossibile non scattare almeno un miliardo di fotografie qui dentro.



  • Parc de la Turlure: un parchetto dietro il Sacro Cuore, adorabile e molto tranquillo, lontano dal chiassoso turismo che regna sovrano dalla parte opposta della basilica... Questo parco è noto per essere il "rifugio dei poeti", luogo di riflessione dalla vista mozzafiato ma anche luogo di ristoro, perfetto per una pausa merenda all'ombra del pergolato vegetale.



  • I tetti di Parigi: I tetti parigini non sono un monumento, ma sono talmente belli che potrebbero da soli giustificare un'intera vacanza nella Ville Lumière. Impossibile non rimanere affascinati dall'architettura Haussmaniana e dall'inconfondibile palette che uniforma l'intero panorama! Questa era la vista dalla finestra della mia camera da letto... Sono una ragazza fortunata.


Per concludere, al di fuori della top 10, vorrei mostrarvi il mini appartamento in cui abbiamo alloggiato. Un sacco di idee da rubare e stile da vendere:






Vi ho fatto venire voglia di visitare a Parigi? :) 
Spero che questa mini-guida tazzinosa vi sia piaciuta, prossimamente ho intenzione di mostrarvi i miei acquisti da Fleux e Merci ;)

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...