I colori di Elle Decoration per Crown Paints

I colori di Elle Decoration per Crown Paints

Cosa succede quando un noto brand britannico di pitture e la rivista d'interni più importante del settore si mettono a collaborare? Nasce una una collezione di vernici dalla formulazione unica ma soprattutto dalle tonalità strabilianti e senza tempo!

Sto parlando della collaborazione tra Crown Paints e Elle Decoration, che ha dato vita ad una cartella colori variegata, pensata per adattarsi a qualsiasi ambiente e stile d'arredo: ben 60 colori suddivisi in 6 aree cromatiche per raccontare diversi stili e interpretando alla perfezione tutte le sfumature della natura.



Tra le qualità di queste vernici c'è la loro finitura extra-opaca, che rende i colori ancora più "pieni" ed uniformi per un resa perfetta sia su parete che su legno. Inoltre il prodotto si presenta pronto all'uso (senza quindi il bisogno di diluirlo), lavabile, super resistente ai graffi e al 99% senza solventi. Non male direi ;)

Come vi accennavo, tutte e 6 le palette sono ispirate alla natura e vanno dai colori neutri ai verdi più lussureggianti, passando per tonalità estremamente dark per raccontare l'infinita varietà di sfumature che caratterizzano il nostro pianeta... Insomma, ce n'è davvero per tutti i gusti :) 

Non ci resta quindi che scegliere la nostra preferita tra:
  • piuma
  • polvere
  • fatto a mano
  • botanica
  • deriva
  • ossidiana
Ma lasciatemi entrare nello specifico e presentarvi queste 6 incredibili palette:

Piuma


Quante sfumature ha il bianco? Infinite. Per questo motivo quando si parla di total-white come una scelta di comodo il più delle volte si sbaglia: trovare il bianco giusto per la propria casa è importante, e per la prima volta una collezione di vernici mette il giusto accento alle differenze tra le varianti del colore neutro per eccellenza. 
La palette Piuma è quindi dedicata a lui: sua maestà il bianco, che grazie ai mezzi toni che virano al freddo o al caldo può variare e cambiare la sensazione che ci regala, come dimostrano le due immagini qui sotto (a sinistra Heart Felt e a destra White Feather):


Polvere


La palette perfetta per ricreare un look naturale, semplice e accogliente: Polvere con i suoi beige e greige dai sottotoni caldi crea un look rassicurante in cui potersi rifugiare e sentirsi coccolati. Credo che l'ambiente perfetto per esprimersi con questi colori sia la camera da letto, proprio per quel senso di comfort che queste morbide sfumature regalano. Piccolo spoiler: mi sono presa un campione di Matted Off per fare qualche esperimento sulle mie pareti ;)
Cosa ne pensate? In foto a sinistra Delicately Dark, a destra Natural Look


Fatto a mano


Il trend dell'artigianato e della bellezza imperfetta degli oggetti fatti a mano si esprime alla perfezione in questa palette daii colori caldi e terrosi che ricordano i materiali più ancestrali come il terracotta. 
Ogni colore richiama l'immaginario del craft e della lavorazione dei tessili, soprattutto quelli più esotici: dalle sfumature più opulente ispirate ai tessuti indiani - come la foto in basso a destra dove predomina Colourfast - a quelle più speziate come i fili che compongono i tradizionali tappeti Kilim. Una palette perfetta per gli ambienti come la cucina o in cui abbiamo bisogno di una carica di energia in più!
Nella foto a sinistra invece trionfano le vibes marocchine con Cushion Craze abbinato a Tailored:


Botanica


Ed ecco la mia palette preferita. Botanica è un'ode a tutti i colori della vegetazione: da quello più scuro ed esotico ispirato ai meandri più profondi della giungla a quello più chiaro, quasi glauco, della salvia. 
Apprezzo molto il fatto che questa palette includa anche i gialli/beige tipici delle graminacee piumose (anche a voi White Grass ricorda il colore della Pampas?) e tutte le sfumature della terra. Altro piccolo spoiler: anche di questa collezione mi sono presa due campioni da provare! Riuscite ad indovinare quali? ;)
Trovo questa palette particolarmente azzeccata per ambienti in cui ritrovare la propria pace interiore e ispirazione come il living, lo studio e la camera da letto :)
Foto a sinistra: Trailing Plant + Botanical Noir
Foto a destra: Forest Vista


Deriva


Per gli amanti delle tonalità oceaniche non poteva mancare Deriva, un vero tripudio di blu e azzurri che insieme interpretano tutte le sfumature del mare: da quello color acquamarina che caratterizza le onde più calme, al più profondo e scuro tipico dei paesaggi sottomarini in cui non arriva neanche un raggio di luce.
E come il mare può essere mutevole, così anche la nostra casa - a seconda della sfumatura scelta - può cambiare mood e atmosfera. Un  esempio? Gli azzurri della foto a sinistra - Wave after Wave e Light Breeze - donano leggerezza alla camera da letto dandole respiro e un senso di quiete, mentre per l'immagine a destra i toni drammatici di Open Water e Movement regalano un mood riflessivo, profondo e sofisticato alla cucina.


Ossidiana


Alabastro e granito, cristallo e antracite, calcestruzzo e grès. La palette Ossidiana è dedicata all'aspetto più materico dei grigi che, grazie alla loro combinazione, crea chiaroscuri interessanti e inaspettati. Inaspettati come gli abbinamenti dei colori più soft come come Bare Concrete (foto a destra) a tonalità profonde come Black Glass ispirata al cielo notturno (foto a sinistra)... Chi l'avrebbe mai detto che questi colori scuri potessero trasmettere al contempo un sentimento di misticismo unito al romanticismo? 
E' una palette che ricorda i terreni vulcanici più misteriosi, così scura che probabilmente farei fatica ad utilizzarla nella mia casa, ma che porterei volentieri in ambienti come ristoranti e boutique di lusso.


Allora cosa ne pensate? Questa collezione ha conquistato anche voi? :)

Se siete nel mood di sperimentare nuovi colori e affrontare qualche cambiamento in casa vostra vi segnalo che la collezione Elle Decoration per Crown Paints in Italia viene rivenduta da Leroy Merlin, nei cui punti vendita troverete ben due formati: la latta da 2,5 litri e il campione da 0,125 l (perfetto per testare la resa sulle nostre pareti!).

Rimanete sintonizzati perché presto se ne vedranno delle belle anche a casa mia ;) Stay tuned!

Post scritto in collaborazione con Elle Decoration per Crown Paints
Refreshing my walls with Posterlounge

Refreshing my walls with Posterlounge

Buongiorno Tazzini!

Oggi sono proprio felice perché finalmente posso mostrarvi qualche piccola novità su cui ho lavorato durante l'ultima settimana :) 
Come sapete è passato ormai molto tempo dall'ultima volta che ho sostituito stampe e poster alle pareti, per questo motivo quando Posterlounge mi ha chiesto di collaborare ho fatto i salti di gioia.
Sentivo il bisogno di dare una rinfrescata al look dell'appartamento e non esiste modo più facile che sostituire gli artworks che negli anni ho collezionato in ogni stanza: con pochissimo sforzo la casa sembra cambiare mood *_*
 


Come sapete adoro le stampe e i grafismi in stile nordico: da eterna seguace del minimalismo e dei colori neutri non potevo che assecondare questa mia ossessione anche per la scelta delle stampe.... Ma non in questo caso.
Stavolta infatti ho deciso di uscire dalla mia comfort-zone per sperimentare qualcosa di totalmente diverso dal solito per quanto riguarda stili e colori. Volevo un'atmosfera più "moody" per scaldare le mie pareti bianche in vista dell'inverno e mi piaceva l'idea di ricreare un look vintage e ricercato.

Ho scelto quindi alcune famose opere pittoriche (su Posterlounge si possono trovare moltissime riproduzioni di opere famosissime) da mixare a qualcosa di più contemporaneo e devo dire che il risultato mi piace moltissimo *_*

©Posterlounge

Le opere scelte dall'alto a sinistra in senso orario: 

La scelta inaspettata non riguarda però solo lo stile dei soggetti: ho parzialmente abbandonato la modalità poster per testare ciò che di interessante offre Posterlounge: oltre alle stampe su carta premium infatti, per ogni artwork è possibile scegliere tra moltissimi supporti - come ad esempio legno, vetro acrilico, plexi-alluminio, adesivo murale, schiuma dura, alluminio e tela.

Ed è proprio con la tela che ho voluto fare questo esperimento :) 

Lo ammetto: quando ho fatto l'ordine inizialmente ero molto dubbiosa sulla resa della stampa sulla tela, forse perché sono sempre stata abituata a vedere quei finti quadri/fotografie stampate su quella sorta di materiale plasticato, e non mi era mai piaciuto l'effetto semi-lucido della resa finale...  E qui invece mi sono dovuta ricredere!

Le tele che ho ordinato sono di altissima qualità e la stampa è così dettagliata che sembra quasi di veder uscire le pennellate dal quadro, quasi fossero tridimensionali.
Credo che alcune opere acquisiscano ancora più fascino sul giusto supporto (soprattutto le opere ottocentesche e barocche), senza contare poi che dal punto di vista tattile la tela regala quel "qualcosa in più" che un poster non può dare.



Per Sacred and Profane Love di Guido Reni invece ho sperimentato la stampa sulla tavoletta in legno: più sottile rispetto alla tela ma altrettanto di qualità. :) Trovo molto interessante il fatto che si intravedano le venature sotto la stampa, è un dettaglio che mi piace moltissimo:



Per la stampa di Paul Klee invece non avevo dubbi: doveva essere un poster e dovevo assolutamente incorniciarla per avere un tocco più contemporaneo :) 


Cosa ne pensate? Vi piacciono le mie scelte? 
Se avete intenzione di fare un ordine sullo shop di Postelounge, vi consiglio caldamente di sperimentare i loro diversi supporti... Non ve ne pentirete ;)

Foto e styling: Camilla Corradi - la tazzina blu
Post scritto in collaborazione con Posterlounge
La guida illustrata per scoprire Copenhagen

La guida illustrata per scoprire Copenhagen

Come ben sapete Copenhagen è il mio posto del cuore :) Ci sono stata già tre volte e - se in questo 2020 non ci fossero stati ostacoli - molto probabilmente avrei organizzato sicuramente una quarta visita in questa meravigliosa città che per me e Alberto ha un significato così particolare.


Le cose da fare nella capitale danese sono tantissime - e sicuramente non basta un weekend per scoprire tutte le chicche che questa città ha da offrire. Ma a differenza di altre capitali la si può "capire" anche solo passeggiando (o meglio, pedalando!) per le sue vie. 

Ferm Living - brand danese che occupa un posticino altrettanto speciale nel mio cuore - ha avuto un'ottima idea: dedicarle una guida illustrata con tanti piccoli consigli per viverla e gustarla come si deve :)



Adoro questo approccio! Oltre alle attività più culturali e ai musei da visitare - Ferm Living mette l'accento su quelle attività di lifestyle di cui vi parlavo: dalla biciclettata sul ponte di Knippelsbro al famoso smørrebrød con le patate da degustare a metà giornata:



A Copenhagen è bello scandire i momenti anche attraverso il cibo e le calde bevande per scaldarsi e trovare conforto durante la fredda e faticosa giornata :)
Anche un caffè bevuto in tranquillità sfogliando riviste comodamente seduti in una saletta della Main Library può far parte delle attività "danesi" a cui dedicarsi durante la propria visita a Copenhagen :)

Forse è per questo che amo così tanto questa città, perché ti relgala l'opportunità di poterla vivere al 100%, scoprendola attraverso i momenti di vita quotidiana, attraverso i caffè nelle bakery, i giri in bicicletta, l'aperitivo bevuto nel posto giusto.
Per la guida completa vi invito a seguire questo link :) 

Spero vivamente che presto si possa tornare a viaggiare, sicuramente Copenhagen sarà uno dei primi luoghi in cui vorrò tornare... La Scandinavia mi manca terribilmente!

PS: in questo post ho raccolto i miei 10 indirizzi del cuore per lo shopping danese ;)
Il 2021 sarà Brave Ground

Il 2021 sarà Brave Ground

Coraggioso e rassicurante sono i due oggettivi che meglio caratterizzano la nuova tonalità 2021 decretata dal Global Aestethic Center di Akzonobel.
Signore e signori, Tazzine e Tazzini il colore che tingerà il 2021 sarà il...

Brave Ground!




Brave Ground è un bellissimo e raffinato colore neutro che richiama tonalità terrose e che riflette la forza che possiamo trarre dalla natura, il nostro crescente desiderio di allinearci maggiormente con il pianeta e guardare al futuro. E mai come quest'anno abbiamo bisogno che la terra ci infonda la propria energia, e le sue vibrazioni positive non credete anche voi? ;)



Come ben sappiamo le pareti di casa nostra sono ormai lo sfondo della nostra quotidianità: con il lockdown siamo stati costretti a vivere la casa molto di più, e mentre prima era il luogo in cui ci rilassavamo ora si è trasformato in un ambiente da vivere 24 ore su 24 in cui trova spazio il lavoro, lo studio, lo svago e la vita di tutti i giorni.

Proprio per questo motivo per vivere al meglio la nostra casa abbiamo bisogno di un colore neutro ma non spento, che ci doni una speciale energia ma che al contempo non procuri stress... Ecco perché Brave Ground è perfetto in ogni stanza: dalla cameretta dei bambini (che finalmente non sarà più rosa o azzurra secondo i peggiori cliché) allo studio, passando naturalmente per il living:






E per quanto riguarda gli abbinamenti?
Brave Ground si sposa alla perfezione con moltissimi colori: da quelli più speziati e accesi - come il color curcuma - a quelli più rilassanti come il rosa tenue e gli azzurri polverosi...
Voi in che veste lo preferite? :)





Cosa ne pensate? Utilizzereste Brave Ground nelle vostre case?
Immagini: Sikkens / Akzonobel
REDISCOVER: la cartella colori Jotun per il 2021

REDISCOVER: la cartella colori Jotun per il 2021

E' il 20 Agosto 2020 ed oggi Jotun ha presentato la nuova cartella colori per il 2021!

29 colori e ben 4 palette che raccontano quattro diverse storie per ispirarti a riscoprire la casa, da cui la parola REDISCOVER, scelta per guidare stilisticamente tutta la cartella. 

Ma la "riscoperta" riguarda anche i colori stessi: alcuni di essi infatti sono delle reinterpretazioni di alcune storiche tonalità di Jotun del passato.

La riscoperta quindi fa da filo conduttore alla nuova gamma colori: mai come quest'anno infatti ci siamo ritrovati a riscoprire la nostra casa e renderci conto che rappresenta il nostro rifugio, un luogo dove possiamo sentirci al sicuro e in pace con noi stessi anche nel bel mezzo di tempi così incerti.

Ecco quindi le quattro meravigliose nuove palette presentate da Jotun per rendere i nostri ambienti ancora più accoglienti:

Morbidi Neutri

Palette colori neutri

I neutri sono sempre un porto sicuro, dico bene? :) 
E quest'anno non potevano di certo mancare, vista la necessità comune di semplificare e liberarsi finalmente del superfluo. 
Le tonalità neutre del 2021 sono morbide, avvolgenti e rilassanti. Non creano un focus né inutili distrazioni, ma ci fanno subito sentire a nostro agio, con la mente sgombra da pensieri scomodi.
In questo caso l'intera tavolozza di neutri è calda: i colori vanno dal bianco sporco al marrone, passando per il sabbia e altri raffinatissimi beige: una palette senza tempo per chi sente il bisogno di riconnettersi e rinascere.



Blu ariosi

Palette blu desaturati

Il mare è il luogo in cui ci rechiamo per trovare risposte, raccoglimento... O semplicemente per ritrovare noi stessi. 
Per questo motivo la palette dei blu ispirata proprio al mare non poteva mancare nel ventaglio cromatico delle tendenze 2021. 
Tonalità "oceaniche" che invitano a vivere di più nel presente, a cogliere l'attimo per immergerci completamente nel qui e ora, e che vengono completate con un bellissimo bronzo dorato e un verde molto tenue a richiamare la selvaggia natura nordica. Sceglie questi colori colui che ha un'anima riflessiva e chi ama perdersi con lo sguardo verso l'orizzonte, dove cielo e mare si confondono.



Colori caldi e rustici

palette colori caldi

La palette più calda e "speziata" di tutta la cartella colori prende ispirazione dalla terra, elemento unificante di tutte le culture del mondo: i colori vanno dal rosa dorato ispirato alla sabbia del deserto marocchino, all'arancio bruciato, passando per colori come il "Masala" e l'"Hummus" - meravigliosi riferimenti alle spezie e alle pietanze di India e Paesi Arabi. 
Argilla, terracotta e sabbia sono inoltre il simbolo di qualcosa di più concreto perché rappresentano la magica miscela che tiene solidamente uniti i mattoni della casa, delle città. Chi sceglie questi colori ama le atmosfere esotiche, l'artigianato, i viaggi e il calore delle tradizioni.



Pastelli onirici

Palette pastelli onirici

Inaspettatamente combinati ai marroni più caldi, i colori pastello vengono reinterpretati in questa palette in una veste più adulta e iconica. I richiami agli anni '70 sono fortissimi, sottolineati anche dallo styling ineccepibile del duo Kråkvik D'Orazio, ma sempre con uno sguardo rivolto al futuro.
E' una palette delicata ma al contempo onirica, che stimola l'immaginazione dal punto di vista artistico e dona ottimismo ed energia. La tavolozza di colori perfetta per chi ha un lavoro in ambito creativo, chi ama il vintage, il design e ha un animo giocoso e sognante... Irresistibile *_*



Cosa ne pensate? Quale tra queste quattro palette vi ha fatto innamorare?
Fotografo: Line Klein. Stile: Kråkvik e D'Orazio