La guida illustrata di Ferm Living per scoprire Copenhagen

La guida illustrata di Ferm Living per scoprire Copenhagen

Come ben sapete Copenhagen è il mio posto del cuore :) Ci sono stata già tre volte e - se in questo 2020 non ci fossero stati ostacoli - molto probabilmente avrei organizzato sicuramente una quarta visita in questa meravigliosa città che per me e Alberto ha un significato così particolare.


Le cose da fare nella capitale danese sono tantissime - e sicuramente non basta un weekend per scoprire tutte le chicche che questa città ha da offrire. Ma a differenza di altre capitali la si può "capire" anche solo passeggiando (o meglio, pedalando!) per le sue vie. 

Ferm Living - brand danese che occupa un posticino altrettanto speciale nel mio cuore - ha avuto un'ottima idea: dedicarle una guida illustrata con tanti piccoli consigli per viverla e gustarla come si deve :)



Adoro questo approccio! Oltre alle attività più culturali e ai musei da visitare - Ferm Living mette l'accento su quelle attività di lifestyle di cui vi parlavo: dalla biciclettata sul ponte di Knippelsbro al famoso smørrebrød con le patate da degustare a metà giornata:



A Copenhagen è bello scandire i momenti anche attraverso il cibo e le calde bevande per scaldarsi e trovare conforto durante la fredda e faticosa giornata :)
Anche un caffè bevuto in tranquillità sfogliando riviste comodamente seduti in una saletta della Main Library può far parte delle attività "danesi" a cui dedicarsi durante la propria visita a Copenhagen :)

Forse è per questo che amo così tanto questa città, perché ti relgala l'opportunità di poterla vivere al 100%, scoprendola attraverso i momenti di vita quotidiana, attraverso i caffè nelle bakery, i giri in bicicletta, l'aperitivo bevuto nel posto giusto.
Per la guida completa vi invito a seguire questo link :) 

Spero vivamente che presto si possa tornare a viaggiare, sicuramente Copenhagen sarà uno dei primi luoghi in cui vorrò tornare... La Scandinavia mi manca terribilmente!

PS: in questo post ho raccolto i miei 10 indirizzi del cuore per lo shopping danese ;)
Il 2021 sarà Brave Ground

Il 2021 sarà Brave Ground

Coraggioso e rassicurante sono i due oggettivi che meglio caratterizzano la nuova tonalità 2021 decretata dal Global Aestethic Center di Akzonobel.
Signore e signori, Tazzine e Tazzini il colore che tingerà il 2021 sarà il...

Brave Ground!




Brave Ground è un bellissimo e raffinato colore neutro che richiama tonalità terrose e che riflette la forza che possiamo trarre dalla natura, il nostro crescente desiderio di allinearci maggiormente con il pianeta e guardare al futuro. E mai come quest'anno abbiamo bisogno che la terra ci infonda la propria energia, e le sue vibrazioni positive non credete anche voi? ;)



Come ben sappiamo le pareti di casa nostra sono ormai lo sfondo della nostra quotidianità: con il lockdown siamo stati costretti a vivere la casa molto di più, e mentre prima era il luogo in cui ci rilassavamo ora si è trasformato in un ambiente da vivere 24 ore su 24 in cui trova spazio il lavoro, lo studio, lo svago e la vita di tutti i giorni.

Proprio per questo motivo per vivere al meglio la nostra casa abbiamo bisogno di un colore neutro ma non spento, che ci doni una speciale energia ma che al contempo non procuri stress... Ecco perché Brave Ground è perfetto in ogni stanza: dalla cameretta dei bambini (che finalmente non sarà più rosa o azzurra secondo i peggiori cliché) allo studio, passando naturalmente per il living:






E per quanto riguarda gli abbinamenti?
Brave Ground si sposa alla perfezione con moltissimi colori: da quelli più speziati e accesi - come il color curcuma - a quelli più rilassanti come il rosa tenue e gli azzurri polverosi...
Voi in che veste lo preferite? :)





Cosa ne pensate? Utilizzereste Brave Ground nelle vostre case?
Immagini: Sikkens / Akzonobel
REDISCOVER: la cartella colori Jotun per il 2021

REDISCOVER: la cartella colori Jotun per il 2021

E' il 20 Agosto 2020 ed oggi Jotun ha presentato la nuova cartella colori per il 2021!

29 colori e ben 4 palette che raccontano quattro diverse storie per ispirarti a riscoprire la casa, da cui la parola REDISCOVER, scelta per guidare stilisticamente tutta la cartella. 

Ma la "riscoperta" riguarda anche i colori stessi: alcuni di essi infatti sono delle reinterpretazioni di alcune storiche tonalità di Jotun del passato.

La riscoperta quindi fa da filo conduttore alla nuova gamma colori: mai come quest'anno infatti ci siamo ritrovati a riscoprire la nostra casa e renderci conto che rappresenta il nostro rifugio, un luogo dove possiamo sentirci al sicuro e in pace con noi stessi anche nel bel mezzo di tempi così incerti.

Ecco quindi le quattro meravigliose nuove palette presentate da Jotun per rendere i nostri ambienti ancora più accoglienti:

Morbidi Neutri

Palette colori neutri

I neutri sono sempre un porto sicuro, dico bene? :) 
E quest'anno non potevano di certo mancare, vista la necessità comune di semplificare e liberarsi finalmente del superfluo. 
Le tonalità neutre del 2021 sono morbide, avvolgenti e rilassanti. Non creano un focus né inutili distrazioni, ma ci fanno subito sentire a nostro agio, con la mente sgombra da pensieri scomodi.
In questo caso l'intera tavolozza di neutri è calda: i colori vanno dal bianco sporco al marrone, passando per il sabbia e altri raffinatissimi beige: una palette senza tempo per chi sente il bisogno di riconnettersi e rinascere.



Blu ariosi

Palette blu desaturati

Il mare è il luogo in cui ci rechiamo per trovare risposte, raccoglimento... O semplicemente per ritrovare noi stessi. 
Per questo motivo la palette dei blu ispirata proprio al mare non poteva mancare nel ventaglio cromatico delle tendenze 2021. 
Tonalità "oceaniche" che invitano a vivere di più nel presente, a cogliere l'attimo per immergerci completamente nel qui e ora, e che vengono completate con un bellissimo bronzo dorato e un verde molto tenue a richiamare la selvaggia natura nordica. Sceglie questi colori colui che ha un'anima riflessiva e chi ama perdersi con lo sguardo verso l'orizzonte, dove cielo e mare si confondono.



Colori caldi e rustici

palette colori caldi

La palette più calda e "speziata" di tutta la cartella colori prende ispirazione dalla terra, elemento unificante di tutte le culture del mondo: i colori vanno dal rosa dorato ispirato alla sabbia del deserto marocchino, all'arancio bruciato, passando per colori come il "Masala" e l'"Hummus" - meravigliosi riferimenti alle spezie e alle pietanze di India e Paesi Arabi. 
Argilla, terracotta e sabbia sono inoltre il simbolo di qualcosa di più concreto perché rappresentano la magica miscela che tiene solidamente uniti i mattoni della casa, delle città. Chi sceglie questi colori ama le atmosfere esotiche, l'artigianato, i viaggi e il calore delle tradizioni.



Pastelli onirici

Palette pastelli onirici

Inaspettatamente combinati ai marroni più caldi, i colori pastello vengono reinterpretati in questa palette in una veste più adulta e iconica. I richiami agli anni '70 sono fortissimi, sottolineati anche dallo styling ineccepibile del duo Kråkvik D'Orazio, ma sempre con uno sguardo rivolto al futuro.
E' una palette delicata ma al contempo onirica, che stimola l'immaginazione dal punto di vista artistico e dona ottimismo ed energia. La tavolozza di colori perfetta per chi ha un lavoro in ambito creativo, chi ama il vintage, il design e ha un animo giocoso e sognante... Irresistibile *_*



Cosa ne pensate? Quale tra queste quattro palette vi ha fatto innamorare?
Fotografo: Line Klein. Stile: Kråkvik e D'Orazio

La vacanza ideale è in un lodge nella natura svedese

La vacanza ideale è in un lodge nella natura svedese

Sembra che quest'anno sia stata riscoperta una nuova modalità di fare vacanza: quella lontana dalle folle, a contatto con la natura, in quei posti sperduti in cui il silenzio regna sovrano e la privacy è assicurata.

Un nuovo lusso che si traduce subito in una parola: glamping. Il comfort di un hotel, ma all'interno di un'esclusiva tenda in tela, come quelle del campeggio ma molto più simili ad una suite ;)

Il post di oggi è dedicato ad un luogo magico in cui mi sono imbattuta durante le mie esplorazioni su instagram: Svartsö Logi, un piccolo gruppo di lodges arredati con gusto in stile scandi-boho sull'isola - selvaggia e quasi disabitata - di Svartsö, nell'arcipelago di Stoccolma.



L'esperienza di alloggiare in questi lodges - oltre al lusso di dormire in mezzo alla natura - include una cena di 5 portate al ristorante della zona (Svartsö Krog) e la colazione, un adorabile cestino che verrà recapitato davanti alla propria tenda ogni mattina:







Credo che questo sia il luogo ideale per chi ha bisogno di staccare la spina e assaporare la natura selvaggia, passando le giornate ad esplorare i boschi, raccogliere qualche fiore per adornare ulteriormente il proprio lodge, scoprire laghi nascosti e prendere il sole sul piccolo molo in legno...
D'altronde non serve altro per essere felici :)


Non ho difficoltà ad immaginarmi qui al tramonto: un bicchiere di rosé in mano e un maglione addosso, accomodata sulle sdraio in legno ad osservare i colori del cielo, ascoltando il rumore del mare...



Appena ho visto le immagini di questo paradiso terrestre ho pensato subito che questa sarebbe probabilmente la mia vacanza ideale :) Cosa ne pensate?
Immagini via https://www.instagram.com/svartsologi/
Un bilocale con soppalco... E stile da vendere

Un bilocale con soppalco... E stile da vendere

Non potevo resistere a condividere con voi questo piccolo appartamento di due sole stanze (+ ingresso e bagno) dalla palette soft e dallo stile vintage. *_*



Il living è fresco e luminoso e accoglie un divano, due poltrone vintage in cuoio, una semplice scaffalatura in legno e... Il letto a soppalco sotto il quale è stata ricavata una piccola zona-guardaroba :) 
Nonostante questo, però, non sembra assolutamente mancare lo spazio per vivere il soggiorno in piena libertà e relax.




Come hanno fatto a rendere un bilocale di pochi metri quadrati così arioso? Semplice, hanno ridotto ai minimi termini il decor: qualche pianta, un vaso di fiori, delle candele...
Altro "tip": scegliere arredi rialzati (vedi libreria a parete) e non utilizzare tappeti è un ottimo modo per non "sovraccaricare" le case piccole. In questo modo la superficie calpestatile sembrerà il doppio :)


E la cucina? Forse la stanza più bella, quella in cui passerei la maggior parte della giornata*_*
Quel tocco di verde - su cui si disegna perfettamente la lampada origami - la rende una vera delizia per gli occhi, così come tutte le imperfezioni dell'intonaco.


Della cucina adoro inoltre i dettagli originali come gli infissi, la cucina, il pavimento e la porta in legno della dispensa.. Anche le piastrelle - così semplici - fanno del loro meglio per mettere in risalto il carattere dell'intero ambiente.




Il corridoio è di un rosa salmone che regala energia, mentre il bagno - piccolissimo - è semplice e total-white.

Allora cosa ne pensate? Anche voi pensate che questo appartamentino sia adorabile? :)

Foto: Historiska Hem