4 consigli per una camera più accogliente

4 consigli per una camera più accogliente

Quali sono per voi le caratteristiche fondamentali che una camera da letto dovrebbe avere?
Per me - più che di stile - è tutta una questione di atmosfera e di sensazioni... Non dimentichiamoci mai che la camera è l'ambiente in cui concludiamo e ricominciamo la giornata, di conseguenza ogni singolo elemento che scegliamo deve trasmetterci calma e contemporaneamente energia e positività :)

La sensazione di benessere quindi va messo in primo piano rispetto a tutto il resto, dobbiamo sentirci a nostro agio, accolti, e dobbiamo puntare tutto sul comfort più che sulla perfezione. Sembrerò folle, ma i letti perfettamente "impacchettati" non mi trasmettono la stessa serenità che invece mi regalano quelli un po' "spettinati"... Capite cosa intendo? ;)

Ecco quindi qualche suggerimento per avere una camera da letto più accogliente:


1. Parola d'ordine: morbidezza

  • Il comfort deve essere sia fisico che "visivo": spesso basta la giusta biancheria da letto e la perfetta quantità di cuscini per dare l'idea di morbidezza, non trovate? 

2. Addio regole

  • Dimentica le classiche regole e inventane di nuove basandoti sulle tue reali necessità: perché i comodini dovrebbero essere appaiati? Chi ha detto che per i lati del letto si debba per forza scegliere una lampada da appoggio? Hai mai pensato ad un'alternativa più funzionale rispetto alla classica testiera del letto?

3. Stay Minimal

  • Una camera troppo decorata o sovraffollata non concilierà mai il sonno... Meglio mantenere l'arredamento e la decorazione ai minimi termini per ridurre la sensazione di stress che il disordine (o l'over-decoration) provoca.

4. Studia bene luce e colori

  • Opta per colori tenui: a seconda della quantità di luce naturale presente nella stanza regola la tonalità (mid-tones) del colore che andrai a scegliere. I colori più vivaci e squillanti li puoi sempre riservare per la zona giorno :)


Spero che questi piccoli suggerimenti vi siano utili e che riusciate a creare il vostro rifugio perfetto :)

Una casa perfettamente imperfetta

Una casa perfettamente imperfetta

Sono i piccoli dettagli che fanno di una casa un luogo speciale per la nostra anima...
Un piccolo appartamento situato in un edificio vecchio, dove l'imperfezione ne esalta la storia e gli arredi sembrano essere stati tramandati da generazioni o scovati come tesori in qualche mercatino nei paraggi.

Dove le regole non esistono e la cameretta viene quindi ricavata in un piccolo corridoio, trasformandosi così in un accogliente e intimo nido dove rifugiarsi... Il sogno di ogni bambino!

Dove gli spazi sono divisi da tende leggere e il pavimento dell'ingresso dipinto in un motivo geometrico rosso e bianco.

Dove la poesia regna sovrana e ogni piccolo particolare racconta una sua storia.

Forse questo appartamento svedese - provvisto di terrazzino - ha tutto ciò che serve per passare una vita spensierata e felice :)

Ma come al solito voglio lasciar giudicare a voi: buon hometour!




















Hometour via Historiska Hem
Progetto home office

Progetto home office

Questo periodo molto particolare ha cambiato tante cose, sia in larga scala che nella sfera più intima e privata.... Nuovi equilibri regolano una nuova normalità e - come dicevo in questo post - ora abbiamo finalmente capito il valore dello star bene a casa.

Qui a casa nostra da Marzo è cambiata anche la nostra routine: Alberto è in smart-working e ogni giorno lavoriamo fianco a fianco sul nostro grande tavolo vintage del living :)
Sono moltissimi gli aspetti positivi di questa novità: pranzando insieme tutti i giorni presto più attenzione alla qualità di quell'ora di pausa, evitando di stare al computer, ma soprattutto evitando di mangiare cose preparate in modo svogliato e il più velocemente possibile.
Anche l'orario di sveglia è cambiato da quando lui non deve più spostarsi in ufficio: questo ci permette di dormire mezzora in più e di goderci il caffè con più calma... Un rituale che - per quanto piccolo - è in grado di cambiare il corso della giornata :)


Devo ammettere che sono molto felice di questa nuova quotidianità e di avere finalmente un "compagno di banco" durante le mie lunghe giornate da lavoratrice autonoma :) Questa nuova dimensione ci sta avvicinando ulteriormente ed entrambi ci siamo resi conto di essere molto più produttivi rispetto a prima.

Un'altra delle conseguenze di questo cambiamento è la nuova necessità di ricavare nei nostri 60 metriquadri un piccolo studio per entrambi, un luogo dove possano stazionare i computer, le agende e tutti i nostri strumenti di lavoro. Mi sono resa conto che non è molto pratico continuare a spostare e rimettere tutto sul tavolo ogni volta che pranziamo, ceniamo o abbiamo ospiti.... Devo ammettere di non ricordare nemmeno più l'ultima volta che ho visto il tavolo completamente libero e in ordine...Argh!
Ed ecco che ci è venuto in mente di sfruttare il nostro ingresso in modo più creativo e smart: l'idea è quella di dividere a metà il corridoio dell'entrata con una struttura leggera con vetro, in questo modo dividiamo lo spazio senza però ostacolare la luce proveniente dal terrazzino, mantenendo quindi il corridoio visivamente più "arioso".

1, 2, 3, 4

L'armadio multifunzionale (quello contenente giacche e tutto il necessario) lo sposteremo quindi davanti alla porta d'ingresso, mentre nella nuova area ricavata in prossimità del terrazzino ci sarà il nostro studio :)
Per quanto riguarda l'arredamento di questo piccolo spazio abbiamo le idee piuttosto chiare: deve essere il più possibile leggero e minimale per assicurare la giusta concentrazione... Per questo motivo abbiamo pensato a qualcosa di "sospeso", da fissare alla parete come con il sistema Algot Ikea (che sta ovviamente uscendo di produzione ma chissà, forse con le novità di Agosto arriva qualcosa di ancora più interessante).
Ecco qualche ispirazione:


1, 2, 3, 4

Ci piacerebbe una lunga scrivania condivisa in cui possiamo lavorare affiancati, completa di mensole e un piccolo schedario centrale per dividere le due postazioni.
I colori? Il più possibile neutri e chiari, in puro stile scandinavo! Avevamo dubbi? ;)
Ecco la mia wishlist:




  1. Lampada a pinza DCW Editions
  2. Bacheca Ferm Living
  3. Organizer documenti Ferm Living
  4. Schedario Ikea
  5. Cassetta contenitore HAY
  6. Portapenne in legno Hubsch
  7. Sedia da ufficio Ikea
Cosa ne pensate? Spero veramente di riuscire a realizzare tutto entro la fine dell'estate... Incrociate le dita per noi!


Abitare nella cappella di Långbro

Abitare nella cappella di Långbro

Preparatevi, perché quella che state per vedere non è la solita casa in vendita...
Si tratta infatti della cappella di Långbro, riconvertita in spazio abitativo (e che spazio!!!) dall'architetto Andreas Martin-Lö: 170 metriquadri (+ 19 ricavati nel sottotetto trasformati in zona notte) nel bel mezzo di un lussureggiante parco a sud di Stoccolma... Serve dire altro?





Il verde della natura entra dalle enormi finestre ad arco - uno degli elementi originali mantenuti durante la ristrutturazione - e viene richiamato dal colore delle pareti e degli arredi, facendo da filo conduttore in tutto l'edificio. Chi non vorrebbe delle vetrate così? *_*

Il pavimento in pietra, anch'esso originale, non fa che mettere in risalto la particolarità della struttura, regalando un mood naturale e accogliente al living i cui soffitti arrivano all'altezza di 5 metri!
Semplicemente wow:













L'attico ricavato al piano di sopra ospita due camerette e uno spazio per giocare: questa è la zona in cui la ristrutturazione si fa più contemporanea grazie agli enormi oblò con vista sull'home office al piano di sotto.. Un vero sogno per i più piccoli :)








E che dire dello spazio Outdoor? Semplicemente perfetto...
Una vera oasi dove ritrovare la calma e l'ispirazione.

Allora, sono riuscita a lasciarvi senza parole? :) Chi non vorrebbe trasferisti qui?
Immagini: Historiska Hem