La nuova funzione "collage" di Pinterest

La nuova funzione "collage" di Pinterest

Se siete dei Pinterest-addict come me avrete sicuramente notato l'implementazione di una nuova funzione per chi usa questo social dall'app: si tratta della possibilità di creare con molta facilità dei collage utilizzando le immagini presenti su Pinterest.. MERAVIGLIA!

La facilità con cui l'app scontorna e ci fa collocare le immagini, regolare i diversi layers, aggiungere testi o sfondi rende quest'attività il mio nuovo passatempo preferito, nonché uno strumento molto utile per chi come me ha necessità di creare moodboard velocemente per il blog o per un progetto di styling.


Ad esempio, quella che vedete nella cover del post è la moodboard per la camera di Giovanni, mentre qui sotto trovate quella dedicata al living (come sfondo ho utilizzato il colore Wild Wonders di Sikkens che sto valutando per le pareti). Cosa ne pensate? 


Questa funzionalità la trovo inoltre perfetta per redigere liste (come wishlist o gift-guides), utile per chi è molto "visual" come la sottoscritta :)


E per risalire alle fonti delle immagini? Semplice, basta cliccare su un singolo elemento del collage per scoprire i dettagli dell'immagine! Altra chicca: sempre tenendo l'elemento selezionato si può scorrere verso sinistra per esplorare altre proposte "simili" che Pinterest seleziona per il tuo collage! Geniale!


Allora cosa ne pensate? Utilizzerete questa nuova funzione?
Un piccolo consiglio per voi: se volete utilizzare il collage per il vostro blog, per mantenere alta la qualità dell'immagine salvatelo PRIMA di pubblicarlo (una volta pubblicato, Pinterest ne abbasserà la qualità).
PS: quando il collage viene salvato non si può più tornare indietro per modificarlo quindi tenetelo in bozze fino a che non siete al 100% sicuri della vostra creazione :)

Le coloratissime lampade plissé di Houseof

Le coloratissime lampade plissé di Houseof

Il mio amore per le lampade plissé non è un segreto (basterebbe fare un giro sulla mia pagina Pinterest per rendersene conto), così come quello per gli interni dai colori inaspettati :) 

Così - quando mi sono imbattuta in questa collezione di lampade dal paralume plissettato e dalle tinte audaci - non ho potuto resistere, dovevo per forza dedicarci un post!
Inoltre, diciamoci la verità: noi interior-lovers siamo sempre assetati di nuovi brand e shop da spulciare per i nostri raid di home shopping compulsivo, dico bene miei cari tazzini? ;)



The Contrasting Colour Collection - questo il nome della collezione - è frutto della collaborazione tra il brand britannico Houseof (un'altra piacevole scoperta) e la designer Emma Gurner, e comprende 6 diverse lampade: una da tavolo, una da terra, due da soffitto e due applique.
Le linee vintage e l'abbinamento tra colori a contrasto che caratterizzano i paralumi sono stati l'ispirazione nonché il punto di partenza di Emma Gurner per concepire la collezione - e non poteva che essere così visto che le tinte bold sono il tratto distintivo degli interni che disegna.
Io sono perdutamente innamorata dell'abbinamento rosa pallido + arancio carico e verde muschio + azzurro, trovo che siano i colori perfetti per dare carattere a qualsiasi ambiente *_*



Personalmente adoro la vibe ironica di queste lampade, trovo che il classico paralume in vetro dalle linee retrò acquisti un fascino tutto nuovo grazie al twist dato dal dettaglio colorato della sfera! Un perfetto esempio di come il design vintage "contaminato" possa diventare protagonista anche negli interni più contemporanei. 




Allora cosa ne pensate? Quale di queste lampade vi ha rapito il cuore e perché? 
Fatemelo sapere nei commenti!

Vivere "easy" con la nuova collezione di Broste Copenhagen

Vivere "easy" con la nuova collezione di Broste Copenhagen

Si ok, fuori piove e ci saranno al massimo due gradi ma questo non mi fermerà dal parlarvi della collezione primavera-estate 2024 di Broste Copenhagen, uno dei miei brand danesi preferiti, che da sempre mi colpisce per la bellezza dei suoi cataloghi :)

Anche questo non fa eccezione: gli styling di ogni ambiente ed ogni prodotto fanno trasparire perfettamente le atmosfere rilassate che sembrano rispecchiare un lifestyle a metà tra la semplicità nordica e la spensieratezza mediterranea.




Questo catalogo, differentemente dagli altri, abbandona i cromatismi vivaci (e spesso pastellosi) che hanno caratterizzato le collezioni precedenti in favore di tonalità più tenue e terrose, in grado di mettere in risalto le texture super materiche e le forme organiche di vasi e accessori.
Sono proprio le forme organiche e i materiali "vivi" come la paglia a trasmettere l'amore dei nordici per la natura, un amore così profondo da volerla portare dentro casa per sentirla ancora più vicina.





Ciascuna pagina del catalogo è una gioia per gli occhi, un invito a godersi la propria quotidianità in ogni aspetto, dai rituali più semplici all'ozio tipico vacanziero. In partcolare mi piace la familiarità che trasmettono le foto con la tavola ancora apparecchiata dove sembra ci sia appena stato un banchetto tra amici, con bicchieri e calici mezzi pieni *_* 

La nuova collezione celebra un mood che sta a metà tra l'hygge del Nord Europa e il "dolce far niente" tipico dei Paesi mediterranei




Tra i nuovi prodotti i miei preferiti sono quelli che riguardano gli accessori per l'ingresso: la coppia di ganci in ottone satinato dal design così inusuale, così come lo specchio, sono subito finiti nella mia wishlist per la nuova casa *_*
Anche il tableware e gli accessori per la cucina occupano un posto importante nel mio cuore <3 Verrebbe voglia di organizzare subito delle cenette casalinghe con gli amici per sfoggiare gli splendidi bicchieri ed il servizio di piatti della foto qui sotto, opachi all'esterno e smaltati all'interno:




La sezione dedicata agli arredi e ai complementi per l'outdoor - infine - è una vera e propria celebrazione dell'essenzialità e dei ritmi lenti tipici dell'estate: il design minimalista e le fantasie geometriche arredano alla perfezione sia i terrazzi più semplici che i giardini più lussureggianti, provare per credere!


...E per concludere, non potevo non stilare una wishlist dei miei preferiti :)
  1. Coppia di cesti
  2. Tappeto zerbino 
  3. Cuscino per panca
  4. Mug
  5. Specchio
  6. Gancio appendiabiti 1
  7. Gancio appendiabiti 2
  8. Portacandele
  9. Tavolino 
A proposito di buoni propositi

A proposito di buoni propositi

Adoro fare la lista dei buoni propositi. Non c'è nulla di più rinfrescante che iniziare l'anno con la sensazione di poter scrivere su una pagina immacolata, da riempire con la propria storia... Un po' come quando a scuola si comprava un quaderno nuovo e ci si impegnava ad iniziarlo con una calligrafia decente (anche se poi andava tutto in sfacelo :D). Ditemi che capitava anche a voi!


A parte gli scherzi, mi piace stilare liste (in generale, proprio con carta e penna!) e mi piacciono i propositi, nonostante la parola "propositi" metta spesso un po' in soggezione e pesantezza all'idea di doverli rispettare. Forse dovremmo chiamarli semplicemente progetti! 

E allora facciamo così: ho tanti progetti per questo nuovo anno :) E no, non si tratta d'iscriversi in palestra o di tornare alla mia forma pre-gravidanza bensì di spostare il focus su ciò che veramente amo fare. Gli ultimi due anni per me sono stati molto difficili, e penso che questo momento di down fosse legato al fatto di non aver avuto occasioni per allenare la mia creatività. Ecco quindi il mio primo progetto per questo 2024:


Allenare la creatività

Fotografare, disegnare, scrivere, visitare musei, esplorare. La creatività necessita di esercizio ed io voglio "rimettermi in forma" impegnandomi a fare qualcosa di creativo ogni giorno. Lo so, non sarà affatto semplice, soprattutto adesso con un neonato che riempie le mie giornate, il lavoro, ecc, ma sento che ne verrà la pena e ogni sforzo verrà ripagato.

Tornare a scrivere in maniera consistente sul blog

Tutti questi nuovi social mi fanno sentire sopraffatta. Quest'anno ho bisogno di riprendere in mano la vera essenza della tazzina, il suo "core", dove tutto è iniziato: ovvero il blog. Mi voglio impegnare a scrivere più spesso, condividendo di più, senza il timore del giudizio degli altri (ma questa è un'altra storia :P)

Rendere la nuova casa più Casa

Gli inglesi direbbero making a house a home ma in italiano non fa lo stesso effetto :D 
Questo 2024 lo voglio dedicare alla nostra nuova casa, a renderla più accogliente e più "nostra". Vorrei trovare il tempo di personalizzarla con nuovi colori alle pareti, cercare gli arredi giusti per quelle stanze che ancora sento incomplete e appendere le nostre foto e stampe alle pareti :)
Con la bella stagione mi piacerebbe anche mettere mano al giardino (budget permettendo) e iniziare a renderlo vivibile per noi tre.. chissà!

Ecco.. Questi sono i miei buoni propositi per questo 2024 :) E i vostri quali sono? Fatemelo sapere nei commenti!

PS: vi lascio alcune frasi motivazionali che mi hanno risuonato particolarmente e che sto utilizzando come sfondo del cellulare in questo periodo :) Spero che portino un po' di ispirazione anche a voi!



Il nostro nuovo mini bagno

Il nostro nuovo mini bagno

Come avrete notato è da un paio di mesi che non bazzico da queste parti... Ebbene sì, la vita da neomamma si sta rivelando più impegnativa del previsto (risata isterica nda) e non ho avuto nemmeno un minuto per sedermi davanti al computer e aggiornarvi! Nonostante questo - però - le novità in Casetta Bassa non sono mancate :)

Oggi infatti voglio mostrarvi un ambiente che mi sta rendendo molto orgogliosa, considerate anche le numerose difficoltà incontrate nella progettazione per via della sua superficie limitata (ve ne avevo parlato in questo post)... Sto parlando del mitico MINI BAGNO GIORNO del piano terra, meno di tre metri quadri di puro ammmore! *_*



Oh yes, in un ridottissimo spazio di 160x170 cm siamo riusciti a farci stare il mini lavabo Bucket Sink di Alapevaso e un onestissimo box doccia 80x80 cm.
Come potrete notare il nero è il filo conduttore (possiamo chiamarlo fil noir? :P) di tutto il bagno, grazie alle finiture di box doccia, del profilo del lavabo, della rubinetteria e del pavimento geometrico black&white *_*


È stato proprio il pavimento con le sue geometrie bianche e nere (quasi optical!) della collezione Contrasti di Ragno a indirizzare lo stile di tutto l'ambiente, rendendoci la scelta delle altre finiture una passeggiata.
In particolare sono molto felice della scelta della rubinetteria del gruppo doccia appartenente alla collezione Diametro35 S di Ritmonio, che nella finitura nero opaco è ancora più grintosa! Quanto bello è quel soffione tondo? *_*



A completare il look uno specchio tondo di Ikea della dimensione a mio avviso P-E-R-F-E-T-T-A, sovrastato da una lampada dal design super contemporaneo di Creative Cables.


Un altro elemento di cui vado molto fiera è la nicchia metallica di Bernstein in metallo, di semplice installazione e soprattutto molto più comoda da pulire rispetto alle nicchie piastrellate. Adoro il look pulito che dona al box doccia e soprattutto mi piace l'idea di non dover appoggiare i flaconi di shampoo e bagnoschiuma sul piatto. 


Cosa ne pensate? Vi aspetto nei commenti :)

Foto e styling: Camilla Corradi - la tazzina blu
Post scritto in collaborazione con Ritmonio e Ragno

Vi presento la nuova cucina!

Vi presento la nuova cucina!

Quanto mi piace la nuova cucina voi non potete neanche immaginarlo!
Di conseguenza, mostrarvi il risultato di mesi e mesi di visioni/progettazione/attese/realizzazione è per me un sogno divenuto realtà.


Mi sembra sia passata un'era geologica da quando con Alberto abbiamo fatto i primi ragionamenti su come dovesse essere, arrivando a pochi ma chiarissimi desiderata:
  • pavimento a scacchi
  • mood retro' 
  • british vibes
  • dettagli raffinati
  • palette di colori desaturati + accenti total black
A proposito, se ne avete bisogno ecco il post in cui ho condiviso moodboard e progetto per entrare nei dettagli delle scelte che mi hanno guidato nella realizzazione di questa stanza ;)
Che dite, siamo riusciti nel nostro intento?



Come sapete il brand della cucina è Arredo3, un'azienda del mio territorio che vanta un catalogo vastissimo di modelli moderni (e non!) e che mi ha conquistata per la libertà di progettazione che offre. Il modello di cui ci siamo innamorati si chiama Meg e si contraddistingue per l'anta a telaio che rende la cucina sofisticata e di carattere :)
Inoltre trovo che sia perfetta nella finitura che abbiamo scelto: un delicato color fango che ben si sposa anche con il pavimento a scacchi bianco e verde.



E a proposito di pavimento... PARLIAMONE! Adoro il mood vintage che le piastrelle in grès porcellanato della collezione Contrasti di Ragno donano alla stanza :) Io ho scelto di alternare le finiture Bianco e Celadon e di farle posare a 45° per dare movimento alla stanza - che essendo rettangolare rischiava di sembrare la classica cucina "lunga e stretta" - e per richiamare quei pavimenti di una volta che non passeranno mai di moda :)



E del top cosa ne pensate? Sono super orgogliosa di aver scelto Silestone di Cosentino *_* Come sapete ho un legame particolare con quest'azienda, che qualche anno fa mi ha ospitata nel suo quartier generale ad Almeria per farmi conoscere a fondo le sue superfici tecnologiche per il design e l'architettura. La finitura Calacatta Gold per cui ho optato è una delle best-seller del brand, forse per il suo look timeless o per quella venatura larga che "si fa notare ma non troppo" :) 




Per quanto riguarda i dettagli neri, come potete notare non mi sono fermata alle maniglie :) Le lampade ai lati della cappa sono delle semplicissime applique in porcellana con bulbo a vista. 
Allora cosa ne pensate? Vi aspetto nella sezione commenti per tutte le vostre curiosità!

Foto e styling: Camilla Corradi - la tazzina blu
Post scritto in collaborazione con: Arredo3, Cosentino, Ragno