Un piccolo e luminoso appartamento svedese

Un piccolo e luminoso appartamento svedese

Considero la luminosità una caratteristica importantissima (anzi direi fondamentale) di uno spazio abitativo, qualcosa a cui non potrei mai rinunciare.... Anzi direi proprio che la considero alla stregua di finiture, metratura e posizione quando si è alla ricerca di un appartamento o una casa in cui vivere.

Così quando ho visto questo piccolo bilocale svedese mi sono sciolta: questa luce incredibile che inonda il soggiorno mettendone in risalto ogni singolo elemento mi ha fatto subito venire voglia di teletrasprotarmi lì e sedermi su quel divano appoggiata ai coloratissimi cuscini di Svenskt Tenn (li avete riconosciuti??).




Ma non è solo la luce naturale ad avermi fatto perdere la testa: questo appartamentino infatti è pieno di chicche di design, una bellissima stufa in maiolica e tante ottime idee da copiare quando i metriquadri scarseggiano:


A cominciare dalla piccola zona studio ricavata a parete in salotto (per non occupare con il pc il mini tavolo da pranzo) e una doppia fila di mensole sopra le porte al posto di una classica libreria che altrimenti avrebbe occupato preziosa superficie calpestabile. Questi sono solo un paio di piccoli semplici accorgimenti che però - ve lo assicuro - possono fare la differenza nelle case piccole :)



Persino nella cucina - pur essendo micro - sembra non mancare nulla! Le finiture sono neutre e naturali per ampliare visivamente lo spazio e la piccola panca invita quasi a rilassarsi e bere un bicchiere di vino mentre si cucina :)






Anche in camera da letto (di un freschissimo color menta) come nel soggiorno è stato utilizzato l'escamotage delle mensole per avere ulteriori superfici da appoggio in altezza senza ingombrare il pavimento... Anche perché c'è spazio a malapena per il letto ;)





Cosa ne pensate? Avete trovato qualche spunto interessante da copiare? ;)
Progettare una funzione con Orografie

Progettare una funzione con Orografie

Come sarà la casa del futuro? Quali sono gli oggetti - o gli arredi - che popoleranno i nostri spazi abitativi ora che viviamo in quest'epoca ibrida tra analogico e digitale?

Giorgia Bartolini - con la direzione artistica di Vincenzo Castellana - ha risposto alla domanda fondando Orografie, un brand nato per "arredare" questo mondo ibrido e rispondendo alle nuove esigenze nate dalle nostre abitudini.

I designer coinvolti nel progetto sono stati chiamati a progettare arredi che assolvessero a funzioni che prima nemmeno esistevano ma che adesso si sono rivelate indispensabili, studiando l'uso spontaneo che facciamo degli oggetti... Da qui appunto progettare una funzione (e non per una funzione).

Ne è un esempio perfetto l'apporto di Martinelli Venezia al progetto, che ha risposto alla chiamata creando T1 e T2, due elementi scultorei che - con i loro elementi che si sovrappongono, incastrano, separano - lasciano spazio all'immaginazione senza suggerirne una specifica funzione.




Per questo motivo, quando mi è stato inviato il modellino in resina dei due prodotti, ho deciso di sperimentare in prima persona la fluidità e le diverse funzioni che T1 e T2 potrebbero assumere immaginandomi uno scopo per tutte quelle piccole nicchie, sporgenze, vassoi, "arredandole" come se fossero in grandezza naturale (anni e anni di collezionismo di miniature sono finalmente valsi a qualcosa!!).


T1 e T2 trovano quindi posto per la tecnologia, casse audio, televisione, ma anche per hobby o per pranzare in soggiorno. Li ho immaginati come dei Kotatsu giapponesi iper-futuristici attorno a cui una famiglia si può riunire o dove si può lavorare al computer mentre il proprio partner di dedica al cucito.
Ovviamente nella mia visione anche il decor può trovare spazio sulle superfici di T1 e T2: rappresenta l'apporto estetico e "analogico" a cui sicuramente non rinunceremo nemmeno tra milioni di anni :)




Cosa ne pensate? Anche voi avete la sensazione che in futuro nasceranno nuove esigenze e che le nostre case cambieranno di conseguenza?

Post scritto in collaborazione con Orografie

1 terrazzo, 3 stili

1 terrazzo, 3 stili

Chi mi segue su instagram lo sa bene: maggio è stato il mese dedicato al mio terrazzino! :)
Ebbene sì, per tre settimane mi sono messa alla prova con TRE diversi cambi look della mia piccola oasi outdoor a dimostrazione che anche i terrazzi più SMALL possono avere lo stile e il carattere che si meritano :)

Con la collaborazione di Nardi Outdoor e di Soulgreen - infatti - mi sono divertita a esplorare tre stili diversi abbinando differenti arredi e piante... Il risultato è stato strabiliante *_*
E' stato incredibile vedere come con pochissimi arredamenti il mio terrazzo abbia cambiato totalmente aspetto a seconda dei colori e della vegetazione che andavo ad abbinare....
E l'esperimento mi è piaciuto così tanto che ho deciso di fare un riassuntone qui sul blog:)

I tre stili su cui mi sono voluta concentrare sono stati:
  • Stile Mediterraneo
  • Stile British
  • Stile Scandinavo
Per ognuno di questi stili ho selezionato degli arredi che più mi sembravano rispecchiarli e ai quali ho abbinato poi piante e accessori.
Pronti a scoprire com'è andata?

Stile mediterraneo



Cosa vi viene in mente quando dico Mediterraneo? Sicuramente una vegetazione ricca e lussureggiante! :)
Per questo motivo abbiamo scelto la poltroncina Net e il tavolino della stessa famiglia in color senape, un bel colpo di colore per ravvivare il mio terrazzo dai colori neutri.
Le piante dovevano essere rigogliose e tipiche dei paesaggi del sud Italia quindi via libera alle Buganvillea dai colori accesi, agli Hibiscus, piante di agrumi e all'Aloe vera! Per completare il look accessori in paglia che fanno subito estate ;)



Stile British



La Gran Bretagna - si sa - è la patria del gardening! Per loro il giardinaggio è un po' come per noi la cucina: una vera tradizione da tramandare di generazione in generazione.
I loro giardini sono artistici ma al contempo "tecnici" (nulla è lasciato al caso), ricchi di piante fiorite come le ortensie e le rose, meglio se cromaticamente abbinate tra loro :)
Per dare risalto a queste meravigliose piante abbiamo optato per degli arredi sobri ed eleganti, rigorosamente bianchi come la poltrona Acquamarina e il tavolino Step.
Per dare un look ancora più omogeneo dei vasi in terracotta color tortora completano il tutto con eleganza e raffinatezza ;)



Stile Scandinavo




Poteva mancare lo stile Scandinavo in questa rubrica? Assolutamente no!! Per il mio look preferito mi sono sbizzarrita con arredi minimali ultra nordici come la poltrona Ninfea Relax abbinata al tavolino Loto Relax, entrambi neri e dal design essenziale. Quanto sono belli???
E si sa, gli scandinavi amano sbalordire con le piante: più scenografiche sono, meglio è! Delicate graminacee come la Stipa Tenuissima e la Pennisetum dal pennacchio viola scuro (quasi nero!), un'Emerophilla dalle foglie argentate e la mitica Craspedia (detta Billy Ball per il suo fiore a pallina gialla!).
Gli accessori non potevano che essere neutri: vasi neri e di paglia, un tappeto dalla tessitura piatta grigio chiaro e un cuscino dal pattern grafico. Lo adoro!!


Se vi siete persi i video dei tre cambi look vi aspetto sul mio profilo instagram :)

Post scritto in collaborazione con Nardi Outdoor e Soulgreen
Ad ogni fiore il suo vaso

Ad ogni fiore il suo vaso

Vasi e fiori, fiori e vasi.... Ma quanto mi piace parlare di quest'argomento?
Dopo il mio post dedicato ai modi inaspettati per esporre i fiori, oggi voglio parlarvi di come creare l'abbinamento giusto tra i due elementi: perché tra il fiore e il vaso ci deve essere la giusta armonia in modo che l'uno esalti le qualità dell'altro, proprio come in un'ideale relazione amorosa. 
Ho diviso le tipologie in tre grandi gruppi per rendere il post più fruibile (altrimenti sarebbe risultato troppo lungo) considerando quindi solo quelle principali: bouquet di fiori freschi, bouquet secchi e steli.

Per le foto ho utilizzato i miei nuovi vasi, tutti trovati sul sito di Zalando Privé (a proposito, lo sapevate che ci sono moltissime campagne dedicata agli accessori per la casa?) *_* 

Siete pronti per questa micro-guida per formare le coppie perfette? :)
VIA!!


Fiori freschi


Vaso di Eightmood - Zalando Privé

Esiste una visione più glamour di un bel bouquet di fiori freschi dentro un enorme vaso in vetro trasparente? Non credo proprio, infatti i vasi in vetro non possono mai mancare nella casa dei flower-addict ;)
L'ultimo grande trend è quello di scegliere vasi colorati - seppur trasparenti - e con una texture particolare: effetto wow assicurato.
Questa tipologia di vasi è quindi perfetta per i classici bouquet composti da fiori dal bocciolo importante e il gambo "pulito" cioè privi di  piccoli aghi, foglie e rametti. Assicuratevi quindi di pulire il gambo di ogni fiore prima di comporre il vostro bouquet da inserire in acqua (che dovrà essere sempre cristallina).

Vasi Eightmood - Zalando Privé



Fiori secchi

Vaso Eightmood - Zalando Privé

I fiori secchi da qualche anno sono di tendenza e noi non possiamo che esserne felici dal momento che durano tantissimo e non hanno bisogno di acqua, il che li rende di facile manutenzione... Io li amo così tanto che li ho scelti come "bomboniere" per il mio matrimonio al posto dei soliti confetti e devo dire che sono stati molto apprezzati anche dai miei ospiti :) 
Per quanto siano scenografici - però - il loro gambo non è proprio bellissimo da vedere ed è per questo che sarebbe meglio evitare di esporli in vasi trasparenti. Il vaso in ceramica (o un qualsiasi vaso opaco) è quindi il partner perfetto per questo genere di bouquet :)

Vaso Lyngby e vaso Eightmood - Zalando Privé

Steli singoli


Vaso Moon di Sagafrom - Zalando Privé

Quando un singolo fiore basta per creare l'effetto WOW allora ha bisogno di un vaso adeguato che lo esalti in tutta la sua particolarità e bellezza. Fortunatamente i vasi pensati per accogliere steli e rami sono diventati di tendenza e da qualche tempo si possono trovare facilmente online.
Il mio preferito è il Moon di Sagaform trovato su Zalando Privé :)



Allora, vi è piaciuta questa micro-guida? :) L'avete trovata utile?
Fatemelo sapere nei commenti!

Foto e styling: Camilla Corradi - la tazzina blu
Post scritto in collaborazione con Zalando Privé
Lovely things of May

Lovely things of May

Maggio è da sempre il mio preferito: è il mese del mio compleanno ma anche il momento in cui si ricomincia a vivere all'aperto, in cui la natura è rigogliosa e torna in me la voglia di colore.
Quest'anno più del solito devo dire... 
Ultimamente ho notato che il mio Pinterest e le wishlist in giro per i miei e-commerce preferiti pullulano di accessori per la casa, vestiti e quant'altro in adorabili colorini pastello (e non solo!) *_*

Per questo motivo - visto che sono una tazzina che ama la condivisione - ho deciso di rendervi partecipi delle cose che mi hanno fatto innamorare ultimamente trovate sul sito Smallable :)

Ready? GO!!!

1. Il portacellulare di HAY


Una novità di quest'anno della mitica designer Ana Kras  per HAY che è subito entrata nella mia wishlist *_* la borsetta porta cellulare è costituita da piccole perle infilate a mano ed è disponibile in 5 varianti di colore (questa in foto la mia preferita)


2. Porta uova in stile anni 70 di Broste Copenaghen 




Da quando io e Alberto conviviamo non ci è mai passato per la mente di procurarci dei porta uova.. E QUESTO E' GRAVISSIMO! :) Credo sia arrivato il momento di prendere questi ispirati agli anni 70 di Broste Copenhagen perché sono semplicemente A D O R A B I L I non trovate? *_*


3. Cuffie wireless lilla di Urbanears


Fatto altrettanto grave: non ho le cuffie wireless. Di coseguenza MI SERVONO ASSOLUTAMENTE queste di Urbanears. Con l'aggravante del colore lilla che mi fa semplicemente impazzire :)


4. Ombrellone a righe rosa e bianche


Esiste qualcosa di più gipsy e romantico di questo ombrellone a righe con le frange? Non credo proprio. Siccome prevedo un'estate nomade su spiagge selvagge ho deciso che questo sarà il mio prossimo must-have :)


5. I bicchieri alti Ripple di Ferm Living



Avendo già la versione "bassa" posso assicurarvi che il prezzo di questo set di bicchieri vale ogni singolo centesimo.. Per questo motivo ho deciso che il next step sarà di procurarmi questi alti per bere il caffè shakerato e l'anno prossimo i calici da Champagne della stessa collezione (sono una ragazza semplice).


6. Caraffa in gres di Madame Stoltz


Questa caraffa in gres di Madame Stoltz ha un prezzo minimo eppure ha una resa estetica altissima!! Già me la immagino protagonista dei miei styling estivi :)


7. Le candele intrecciate di Broste Copenhagen



Sono dipendente dalle candele di qualsiasi tipo ma ultimamente ho una vera ossessione per quelle intrecciate colorate come queste di Broste Copenhagen :) Quanti di voi soffrono della stessa malattia?


8. La sedia Bold di Moustache


Ok, siamo realisti: molto probabilmente non riuscirò mai a procurarmi i soldi per comprare l'ormai iconica sedia Bold di Moustache (a meno che non decida di rapinare una banca) MA non potevo non inserirla tra le "lovely things" soprattutto in questa versione verde che adoro :)


9. I cuscini boho di Madame Stoltz


Non è estate senza i cuscini boho-chic di Madame Stoltz. In particolare mi sono innamorata di quello a righe gialle, lo trovo semplicemente perfetto nella sua essenzialità :)

Allora cosa ne pensate? Vi metto qui la lista completa dei prodotti con i relativi link :)




Ombrellone: https://tidd.ly/3tiSEJJ
Caraffa: https://tidd.ly/3eVCyAo
Fodera cuscino a righe: https://tidd.ly/3egFGbd
Candele intrecciate: https://tidd.ly/2PNXMrB
Portauova: https://tidd.ly/2PNe0Bf
Sedia Moustache: https://tidd.ly/3aZW0Ls
Bicchieri Ripple: https://tidd.ly/3uuSoZD
Custodia telefono HAY: https://tidd.ly/2SeZXoL
Cuffie wireless lilla: https://tidd.ly/3vGC6N8

Questo post contiene Affiliate Links

HIRO: la collezione spring summer 2021

HIRO: la collezione spring summer 2021

Cari tazzini è con grande orgoglio che vi comunico che - per il secondo anno di fila - sono stata reclutata da HIRO per studiare la nuova palette colori e per realizzare styling e foto per i nuovi prodotti. E CHE PRODOTTI!
Le novità di questo 2021 saranno tantissime e se questa collezione primaverile ne è solo l'antipasto figuratevi come sarà tutto il resto del menù :)

A rendere tutto ciò ancora più appetitoso ci sono le nuove colorazioni, una palette di quattro meravigliose tonalità super nordiche e di tendenza perfette per i prodotti indoor così come l'outdoor ;)


E' stato molto importante (e a tratti difficile) trovare dei colori un po' fuori dai soliti schemi ma che a lungo andare non stancassero, ma devo ammettere fare ricerca in questo senso mi ha stimolata ancora di più nel guardarmi attorno e lasciarmi ispirare da quello che mi circonda (con un occhio rivolto ovviamente alle tendenze del momento ;))
Siccome mi piace rendervi partecipi di questo "creative process" voglio mostrarvi da dove sono partita per selezionare le nuove tonalità per "vestire" i prodotti di Hiro:


Sono partita da 9 tonalità che mentalmente suddivido in tre famiglie: i pastello, le tonalità terrose e le tonalità botaniche. Da qui sono giunta ad una selezione più ristretta per rappresentare al meglio la stagione e una collezione che principalmente sarebbe stata contestualizzata outdoor :)

Ho preso quindi ispirazione dalla natura, la mia fonte prediletta, e dal mondo delle spezie per giungere finalmente alla definizione dei fantastici quattro (che andranno ovviamente ad aggiungersi alle colorazioni dell'anno scorso): oliva, cannella, vaniglia e fiordaliso.
Ci siamo immediatamente accorti che - non solo quelle colorazioni sembravano fatte apposta per quei prodotti - ma che tutte quattro le tonalità si abbinavano tra loro rendendo ancora più interessante l'idea di poter fare un mix&match!

Della nuova collezione il pezzo forte - ovviamente secondo la mia opinione - è il set da mini-balconi composto da tavolino Meridio e sgabello Op: entrambi gli elementi sono di dimensioni ridotte rispetto agli standard e a me piacciono tantissimo perché nonostante siano piccolini sono ben proporzionati :) 
Mi ricordano molto gli arredi che trovavo nei balconi degli appartamentini di Copenhagen che trovavamo su Airbnb quando ci andavamo in vacanza: ogni volta ci stupivamo di quanto quei micro-spazi venissero curati al millimetro e invogliassero a stare fuori il più possibile :) 
Questo set quindi mi sta veramente a cuore... tanto da aver deciso di tenerlo dopo lo shooting ;)








Gli altri elementi della collezione primavera estate 2021 sono Altea (una fioriera/portavasi ibrida perfetta sia per l'outdoor che per l'indoor disponibile nella versione da tavolo e da appoggio), l'annaffiatoio Idro e il vassoio Lamina con gli inserti in legno.
E niente, come avrete capito io sono in love con tutti i nuovi prodotti che trovo assolutamente indispensabili (ora anche io ho la mia personale Altea da tavolo su cui ho sistemato tutte le piante aromatiche per la cucina *_*)




Se anche voi vi siete innamorati dei nuovi prodotti e ne volete approfittare per ricreare la vostra oasi outdoor vi consiglio di approfittare della promo lancio che dà il diritto al 30% di sconto sui nuovi prodotti fino al 18 Aprile se vi iscriverete alla newsletter di Hiro! Direi che questo è il momento perfetto per arredare i vostri terrazzini dico bene? ;)

Allora quali sono i vostri pezzi preferiti? Fatemelo sapere nei commenti ;)

Foto e styling: Camilla Corradi - la tazzina blu
Post scritto in collaborazione con Hiro