HIRO: la collezione spring summer 2021

HIRO: la collezione spring summer 2021

Cari tazzini è con grande orgoglio che vi comunico che - per il secondo anno di fila - sono stata reclutata da HIRO per studiare la nuova palette colori e per realizzare styling e foto per i nuovi prodotti. E CHE PRODOTTI!
Le novità di questo 2021 saranno tantissime e se questa collezione primaverile ne è solo l'antipasto figuratevi come sarà tutto il resto del menù :)

A rendere tutto ciò ancora più appetitoso ci sono le nuove colorazioni, una palette di quattro meravigliose tonalità super nordiche e di tendenza perfette per i prodotti indoor così come l'outdoor ;)


E' stato molto importante (e a tratti difficile) trovare dei colori un po' fuori dai soliti schemi ma che a lungo andare non stancassero, ma devo ammettere fare ricerca in questo senso mi ha stimolata ancora di più nel guardarmi attorno e lasciarmi ispirare da quello che mi circonda (con un occhio rivolto ovviamente alle tendenze del momento ;))
Siccome mi piace rendervi partecipi di questo "creative process" voglio mostrarvi da dove sono partita per selezionare le nuove tonalità per "vestire" i prodotti di Hiro:


Sono partita da 9 tonalità che mentalmente suddivido in tre famiglie: i pastello, le tonalità terrose e le tonalità botaniche. Da qui sono giunta ad una selezione più ristretta per rappresentare al meglio la stagione e una collezione che principalmente sarebbe stata contestualizzata outdoor :)

Ho preso quindi ispirazione dalla natura, la mia fonte prediletta, e dal mondo delle spezie per giungere finalmente alla definizione dei fantastici quattro (che andranno ovviamente ad aggiungersi alle colorazioni dell'anno scorso): oliva, cannella, vaniglia e fiordaliso.
Ci siamo immediatamente accorti che - non solo quelle colorazioni sembravano fatte apposta per quei prodotti - ma che tutte quattro le tonalità si abbinavano tra loro rendendo ancora più interessante l'idea di poter fare un mix&match!

Della nuova collezione il pezzo forte - ovviamente secondo la mia opinione - è il set da mini-balconi composto da tavolino Meridio e sgabello Op: entrambi gli elementi sono di dimensioni ridotte rispetto agli standard e a me piacciono tantissimo perché nonostante siano piccolini sono ben proporzionati :) 
Mi ricordano molto gli arredi che trovavo nei balconi degli appartamentini di Copenhagen che trovavamo su Airbnb quando ci andavamo in vacanza: ogni volta ci stupivamo di quanto quei micro-spazi venissero curati al millimetro e invogliassero a stare fuori il più possibile :) 
Questo set quindi mi sta veramente a cuore... tanto da aver deciso di tenerlo dopo lo shooting ;)








Gli altri elementi della collezione primavera estate 2021 sono Altea (una fioriera/portavasi ibrida perfetta sia per l'outdoor che per l'indoor disponibile nella versione da tavolo e da appoggio), l'annaffiatoio Idro e il vassoio Lamina con gli inserti in legno.
E niente, come avrete capito io sono in love con tutti i nuovi prodotti che trovo assolutamente indispensabili (ora anche io ho la mia personale Altea da tavolo su cui ho sistemato tutte le piante aromatiche per la cucina *_*)




Se anche voi vi siete innamorati dei nuovi prodotti e ne volete approfittare per ricreare la vostra oasi outdoor vi consiglio di approfittare della promo lancio che dà il diritto al 30% di sconto sui nuovi prodotti fino al 18 Aprile se vi iscriverete alla newsletter di Hiro! Direi che questo è il momento perfetto per arredare i vostri terrazzini dico bene? ;)

Allora quali sono i vostri pezzi preferiti? Fatemelo sapere nei commenti ;)

Foto e styling: Camilla Corradi - la tazzina blu
Post scritto in collaborazione con Hiro

Home is a feeling - Piccola guida alla preparazione di una casa in 3 step

Home is a feeling - Piccola guida alla preparazione di una casa in 3 step

Un anno fa, il 29 aprile 2020 per essere precisi - qui sulla tazzina scrivevo questo post.
Vi raccontavo di come - dopo circa due mesi dall'inizio del lockdown - mi fossi messa a riflettere sul concetto di CASA ed il suo cambiamento in conseguenza di una crisi come quella che stavamo vivendo tutti.
A leggerlo dopo tutto questo tempo mi sono fatta quasi tenerezza... Mentre lo scrivevo sicuramente ero convinta che tutta questa storia del lockdown fosse una bolla temporanea che sarebbe esplosa di lì a poco e che la normalità sarebbe arrivata presto.




Da un certo punto di vista mi sbagliavo (siamo ancora qui a fare i conti con zone rosse e coprifuoco) ma dall'altro - leggendo attentamente il mio post - ci avevo "visto lungo". 

Nell'articolo infatti scrivevo di come dovessimo fare i conti con lo spazio a disposizione, sull'importanza di come ci fanno sentire gli arredi che possediamo e gli oggetti che ci circondano.
Perché - se è vero che la casa è pura espressione di noi stessi - dopo un anno in cui l'abbiamo vissuta al 100% abbiamo finalmente avuto modo di capire cosa ci rappresenta e cosa invece è risultato del tutto superfluo. Ora che sto collaborando come home expert dell'edizione italiana del celebre programma MTV Cribs sono stata invitata a riflettere nuovamente sul concetto di casa/rifugio o appunto culla (crib).
Mai come in questo momento infatti la nostra culla l'abbiamo amata, odiata e in alcuni casi persino rivoluzionata.

Da Marzo 2020 abbiamo trasformato i nostri spazi domestici in tutto ciò che cercavamo altrove: la cucina di un ristorante, un home cinema, uno yoga studio, una sala riunioni da cui collegarsi in remoto, un lounge bar in cui goderci un aperitivo rilassante seduti in terrazza o in giardino (per i più fortunati che hanno uno spazio outdoor). È incredibile pensare che la nostra casa possa essere tutto questo, anche in una manciata di metriquadri! :)


Tutto questo ha fatto nascere in me altre riflessioni, ne ho quindi approfittato per scrivere una mini guida per approcciarsi alla "preparazione" di una casa in 3 step:

1. Esigenze in primis

Partire dalle esigenze e non dallo stile è da sempre la prima regola quando si arreda, ma solo ora questo concetto ci è entrato dentro in profondità. 
Si è trasformato in un ragionamento molto più spontaneo e naturale: se la mia passione è cucinare dovrò sacrificare qualcosa per avere un piano di lavoro più ampio, che mi permetta di muovermi agevolmente; se il mio partner colleziona libri si dovrà pensare alla loro collocazione e immaginare una stanza in cui le pareti sono attrezzate a tutta altezza. Piccoli quesiti che però risolvono grandi dilemmi quando si ristruttura o ci si trasferisce in una casa nuova :)

2.  Studiare lo spazio

Magari avessimo tutti la possibilità di vivere in case enormi come le celebrities di MTV Cribs Italia :)
Ma non è detto che avere tanto spazio sia un vantaggio, anzi. Spesso averne troppo a disposizione potrebbe sopraffarci e portarci all'accumulo.
Acquisire una reale e concreta consapevolezza sullo spazio in cui si vive è quindi necessario per poterlo sfruttare al massimo, sia se ci ritroviamo in un monolocale che in una villa di tre piani con giardino.

3. Sentire la casa

Prima di essere un luogo, la casa è un sentimento. Un ambiente deve darci buone sensazioni per poterla vivere come un vero rifugio :) Creare un ambiente confortevole per noi e per i nostri familiari o coinquilini è molto importante per portare buone vibrazioni nella nostra vita quotidiana. Con lo smart working non abbiamo più la scusa del passare 8 ore in ufficio per tornare a casa solo quando è sera per cenare guardare un film e dormire. E le sensazioni si creano con luce e colori: non c'è nulla che influisca più di questi due elementi, sia positivamente o negativamente... Possiamo dire che da loro dipende il nostro benessere.
Per alcuni l'assenza di colore porta sensazioni più positive della sua presenza, per altri il contrario. 
La luce invece è un bisogno comune di tutti: siamo esseri viventi e per stare bene dobbiamo godere di più luce naturale possibile, la sua assenza non è contemplata. Ma - come ci insegnano su al nord - quando le giornate sono corte e il sole scarseggia creare una buona illuminazione artificiale dentro casa è fondamentale.
 

Credo che questi siano tre pilastri su cui ci si dovrebbe soffermare prima ancora di iniziare la fase di decor/arredamento. Se vi interessa l'argomento consiglio un bellissimo libro che mi ha formato quando ancora stavamo ristrutturando la nostra casetta (forse ve ne ho già parlato) e che credo mi rileggerò in questi giorni: Dire, fare, abitare di Silvia Morselli e Mauro Nicolini :)

Se anche voi avete qualche suggerimento di letture interessanti sull'argomento vi prego di metterlo nei commenti, sarebbe fantastico! :)

Foto e styling Camilla Corradi - la tazzina blu
Post in collaborazione con MTV Cribs Italia

Le nuove proposte IKEA per la bella stagione 2021

Le nuove proposte IKEA per la bella stagione 2021

E' innegabile, fuori si sente già aria di estate eppure siamo solo alla prima settimana di Marzo *_*
Questo 2021 (almeno dal punto di vista climatico) sembra promettere molto bene e ci sta portando ad assaporare ogni minuto di sole che ci viene concesso, quasi fosse un regalo.

Proprio l'altro giorno io e Alberto abbiamo inaugurato la stagione del terrazzino, portandoci fuori caffè e brioches da gustare sulle nostre poltroncine outdoor per goderci quell'inaspettato tepore mattutino... 
Avrei passato l'intero sabato seduta lì, immobile, senza pensare a niente.

Staccare e riconnetterci con la natura: questo dovrebbe essere il nostro unico programma da qui in poi. Dimenticare le ansie e le preoccupazioni, goderci gli alberi e il sole.
Quanti di voi si ricordano l'ultimo giorno in cui hanno provato spensieratezza assoluta?




E proprio da questo bisogno di primavera, di natura e di portare un po' di tutta questa spensieratezza tra le nostre mura domestiche nasce la collezione . IKEA tutto questo lo percepisce e con i suoi nuovi prodotti ci offre la possibilità di portare l'estate dentro casa con materiali naturali, tonalità fresche e arredi dallo stile nordico rilassato come la meravigliosa sedia in bambù chiaro Voxlöv destinata a fare strage di cuori:





Nella nuova collezione primaverile di Ikea troviamo anche richiami anni '70, come ad esempio il paralume in plastica riciclata Trubbnate (credo sia proprio una riedizione di un paralume Ikea di quegli anni) e la color-palette di questo meraviglioso tappeto:




Il bambù è un materiale molto resistente, per questo motivo - oltre che per la splendida sedia - viene proposto anche come finitura per i frontali della cucina (adoro la maniglia integrata lo trovo un dettaglio super elegante). 
Ammetto che esteticamente non ho mai amato il bambù, è un legno troppo giallo per i miei gusti, ma in questa versione ultra-chiara ha il suo perché :)


Primavera significa anche rinnovare un po' il proprio parco tessuti dico bene? :) In questa collezione sembra ci sia una buona scelta di biancheria da letto dai colori freschi e dai pattern super geometrici (perfetti quindi sia per gli adulti che per i ragazzi).





E per finire questo bellissimo vaso su cui esporre il proprio bottino floreale raccolto durante le passeggiate... Già ovviamente inserito nella mia wishlist! :)


E voi avete già pensato cosa mettere in wishlist?
Non ci resta che sperare che tutto questo ben di dio arrivi il prima possibile anche nei negozi italiani :)

10 complementi in rattan da amare... sotto i 100€!

10 complementi in rattan da amare... sotto i 100€!

Come penso avrete intuito, ultimamente ho una certa ossessione per il rattan! :D

Non so bene come o quando sia iniziato questo mio amore incondizionato verso questo materiale, ma sembra che oramai io abbia un radar ogni volta che sfoglio un catalogo, una rivista o entro in un negozio... Fortunatamente (visto che da un paio d'anni è un vero e proprio trend) le proposte dai grandi brand di design e home decor non mancano!

Ma oltre ad essere di tendenza, il rattan ha molti pregi che lo rendono facile da amare. Prima di tutto è super resistente, waterproof, difficile da scheggiare e - a differenza del legno - è super leggero. 

Inoltre (cosa non da poco!!) non ha bisogno di particolare cura o mantenimento: per pulirlo/ravvivarlo non servono infatti olii o prodotti particolari, bensì basterà passare un panno umido d'acqua. 

Quindi ho pensato: perché non fare una raccolta dei migliori acquisti per la casa in questo meraviglioso materiale senza perdere di vista il portafogli? ;) In questa piccola top 10 troverete quindi il meglio (secondo me) di oggetti, lampade e mobili per dare un tocco naturale ai vostri ambienti spendendo meno di 100€

Enjoy!

1. Poltrona Nuskbo - Ikea - 99€



Un vero classico di Ikea pensato per l'indoor e per l'outdoor, questa poltrona avvolgente costa pochissimo e ci ricorda subito le atmosfere estive :)

2. Attaccapanni Gabriel - Maisons du monde - 27,99€



Pensato per la cameretta dei bambini questo attaccapanni che mixa legno e paglia di Vienna non poteva certo mancare nella classifica! Io lo trovo semplicemente adorabile!

3. Testiera Letto Singolo Josephine - Tikamoon - 99€



Paglia di Vienna anche qui... Why not? Una testiera particolare come questa di Tikamoon è il modo migliore per dare carattere ad un semplice sommier.

4. Porta riviste - Maisons du monde - 39,99€



Classico e intramontabile, il portariviste in rattan mi ricorda l'arredamento della casa della nonna :)

5. Vassoio Salon - Normann Copenhagen - 87€



Il vassoio ormai icona del brand danese Normann Copenhagen è disponibile in più dimensioni e a scelta in rosso ruggine o in nero... Credo sia nella mia wishlist ormai da un paio anni! :)

6. Specchio Kristinelund - Ikea -29,95 €



Questo specchio è una delle novità Ikea che mi hanno fatto battere il cuore durante la mia ultima visita in negozio...Adoro l'intreccio della cornice, mi ricorda gli oggetti vintage che si trovano ai Loppis, i mercatini delle pulci in Svezia :)

7. Sedia pieghevole - Zara Home - 99,99€



Pratica, salva spazio e in paglia di Vienna, cosa volere di più? Mi piacerebbe vedere questa sedia di Zara Home dal vivo per capire il colore del legno, ma a parte questo mi sembra un prodotto molto valido ed esteticamente accattivante :)

8. Lampada Braided - Ferm Living - 95€


Il paralume intrecciato di Ferm Living è perfetto sia da solo che abbinato alle altre lampade della stessa collezione. Questo è quello dalla forma più interessante e casualmente è uno di quelli che costano meno di 100€ ;) 


9. Tavolino Lina - Tikamoon - 79€



Un tavolino economico e funzionale che può essere utilizzato sia come coffee table che come comodino! A me piace moltissimo il top intrecciato (ma si vede meglio nella pagina prodotto) :) 

10. Mensola Shelfie - Nordal - 57,99€



Semplice e contenuta questa mensola la vedo perfetta per completare un ingresso con la funzione di mini svuota-tasche da parete, che ne pensate? :)


Spero che questo post vi sia piaciuto o vi sia stato utile per la vostra prossima sessione di home shopping! 
Scrivetemi nei commenti se vi piacerebbe vedere altre top10 qui sulla tazzina (e in caso se vi interessa la questione low-budget) ;)
Buono shopping!
Idee salva-spazio in una casa danese

Idee salva-spazio in una casa danese

Concepire lo spazio come farebbero in Giappone... Ma in Danimarca.

In questa casa di soli 89 metri quadrati, l'architetto Line Frier ha messo in circolo tutta la sua creatività progettuale per organizzare al meglio la casa di famiglia in cui vive con il marito e i due figli piccoli.

Con qualche accortezza e l'utilizzo di meravigliosi mobili su misura è riuscita in modo intelligente a sfruttare i pochi metriquadri a disposizione, forse anche prendendo spunto dalle moderne case giapponesi, in cui le pareti diventano attive trasformandosi in mobili contenitori e confortevoli sedute o - al contrario - in cui le armadiature si trasformano in pareti divisorie per creare la giusta intimità e separazione tra le stanze.





L'ispirazione orientale si fa sentire anche nella scelta delle finiture: il legno lasciato al naturale rende la casa ancora più calda e accogliente, un vero nido in cui ogni membro della famiglia può isolarsi o  ritrovarsi per stare insieme.
La palette di colori neutri - ad eccezione della poltroncina viola che regala un accento cromatico inaspettato nel living - concorre a ricreare un senso di relax e ordine visivo all'ambiente, fondamentale soprattutto quando lo spazio è poco. Direi un'ottima scelta su tutta la linea :)




Trovo perfetto anche l'utilizzo delle tende per separare gli ambienti senza dividerli o per creare piccole nicchie in cui trovare privacy per leggere e rilassarsi (o nascondersi nel caso dei bambini) :)...  Si tratta di un'ottima soluzione ibrida che permette di poter scegliere se mantenere la visuale aperta o chiusa, proprio come ho fatto io nel mio appartamento :) 


La camera da letto è il tocco di classe *_* Di un minimalismo estremo, eppure così accogliente ed intima grazie alle pareti grezze in contrasto con la morbidezza di quel piumone simile ad una nuvola!

Cosa ne pensate? Anche voi vi trasferireste all'istante? :)
Fonte immagini: Elle Decoration
Fotografo: Peter Kragballe