Some purple & some blue

La scorsa settimana parlavo con una mia amica a proposito di un problema comune a molti: anche lei convive con il suo ragazzo da circa un anno e - come la sottoscritta - si ritrova ancora con dei "pezzi" di casa mancanti.
Le lampade per esempio. Abbiamo riso parecchio raccontandoci del fatto che entrambe - a distanza di un anno dal trasferimento - stavamo vivendo in una casa con lampadine a penzoloni e fili scoperti che uscivano dalle pareti... Decisamente poco elegante come visione!

Fortunatamente da qualche giorno, grazie a Buru-Buru, posso ritenermi definitivamente fuori dal tunnel "lampade". 
Ora ingresso e bagno sono entrambi muniti di favolosi paralumi di design e, devo ammetterlo, non potrei essere più fiera di aver aspettato tanto quel famoso colpo di fulmine :)


Per il bagno ho sempre pensato fosse indispensabile una lampada con paralume in vetro: una luce direzionata sarebbe stata scomoda e alquanto inutile perché non sarebbe arrivata ad illuminare l'interno della doccia... Ma al contempo la volevo colorata!

Così ecco che sono riuscita a giungere ad un perfetto compromesso con la Picia Lamp di Enrico Zanolla, trasparente ma tinta di un pallidissimo viola che - quando accesa-  diffonde una morbida luce rosata :) 
Anche quel "tappino" di sughero in cima contribuisce a renderla ancora più originale, non trovate?



Per l'ingresso invece avevo bisogno di due lampade gemelle dal carattere un po' vintage, magari con un paralume più oscurante per direzionare la luce verso il basso e rendere più "intimo" questo (forse troppo) spazioso ambiente di passaggio.

La mia scelta è quindi caduta sulle ironiche Egg of Columbus di Seletti in color carta da zucchero per richiamare le tonalità "soft" degli elementi già presenti in entrata.
La loro forma ricorda molto la tipica "lampada della nonna" rivisitata con un materiale inaspettato: il paralume infatti è in cartone riciclato, precisamente quello delle confezioni di uova del supermercato ;)



Cosa ne pensate? Vi piacciono? :)
Prossimamente vi svelerò le soluzioni adottate per l'illuminazione da parete... Stay tuned!

PS: entrambe le lampade sono disponibili in più colori! Correte a dare un'occhiata ;)

Post scritto in collaborazione con Buru-buru
Foto e styling: Camilla Corradi - la tazzina blu

2 commenti:

  1. Che ridere... Pensa che io è da 5 anni che da alcune stanze di casa mia pendono delle brutte lampadine con fili a corredo. Un caro abbraccio

    RispondiElimina
  2. Che belle quelle di Seletti! Le sto tenendo in considerazione anch'io:)
    Aspetto con ansia di conoscere le soluzioni da parete che hai scelto: il mio giretto non ha prodotto molti risultati perché nonostante l'immensa scelta non c'era nulla che mi colpisse... per adesso ho pensato a dei faretti "orientabili", magari argento satinato e lineari oppure nero opaco e dall'aspetto vintage, ma ho deciso di aspettare che arrivino (dovrebbe mancare poco, finalmente!) un po' di mobili per avere una visione più reale della casa... Per ora è ancora tutto soltanto nella mia testa!

    Iaia

    PS: complimenti per la tua casa, sono silenziosa ma ti seguo e leggo sempre:)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...