Active sitting: il mio nuovo sport preferito

Se il diavolo in persona mi dicesse: "Camilla, in cambio della tua anima ti prometto che potrai rimanere in forma stando comodamente seduta davanti al computer" io gli risponderei "bene, dove devo firmare?"

Diciamo che non sono la persona più sportiva del mondo, anzi.... Sono la tipica persona che compra costoso abbigliamento da running per motivarsi, lo indossa una domenica mattina con tutte le buone intenzioni, e dopo circa 10 minuti si ritrova sull'argine con in mano un gelato ad osservare gli altri correre.

Ma il punto è questo: c'è un modo per rimanere in forma stando seduti, e per di più tenendosi la propria anima ben stretta.
Non sto vaneggiando. E' una delle qualità delle famose sedie ergonomiche Varier, con il loro principio basato sull'active sitting (il mio nuovo sport preferito), un modo di stare seduti in cui sarà proprio la sedia a suggerirci di fare movimenti continui e controllati come dondolare, ruotare il busto, ondeggiare...
Se ci pensate non è poi tanto strano: il corpo ha continuo bisogno di muoversi, per questo motivo quando si rimane otto ore seduti in ufficio, l'istinto è sempre quello di dondolarsi sulla sedia (lo sto facendo anche in questo momento mentre scrivo il post), sdraiarsi, o di assumere posizioni scomodissime pur di mantenersi in movimento.


Vi basteranno questi dati per capire quanto una vita sedentaria sia deleteria per il nostro fisico... Basti pensare che con una seduta passiva (sulle nostre tipiche sedie "statiche")

  • bruciamo circa 96 calorie all'ora
  • il nostro livello di concentrazione cala con il passare del tempo che spendiamo seduti
  • si riduce il nostro tono muscolare
  • si restringe il nostro flusso sanguigno rendendoci stanchi
Invece, con una seduta attiva e dinamica:
  • bruciamo circa 150 calorie all'ora
  • la nostra circolazione migliora rendendoci più attivi e concentrati
  • riusciamo a mantenere una postura corretta favorendo la naturale curvatura della colonna vertebrale
  • migliora la forza e la flessibilità




Ma vi dirò di più: durante l'incontro con le CF bloggers a Milano abbiamo avuto modo di testare ben 12 modelli diversi di Varier per sperimentare quanto cambiasse radicalmente il modo di stare seduti rispetto a come siamo abituate.
Inutile dirvi che una qualsiasi di quelle 12 sedie sarebbe comunque meglio di quella su cui passo l'intera giornata a progettare interni e scrivere, ma quando mi sono accomodata sulla Thatsit ho avuto una visione. Deve essere mia. La voglio. E' lei.


Oltre ad essere bellissima per il suo look ultra-nordico, la Thatsit Balans sembra sappia il fatto suo anche dal punto di vista caratteriale: invece di assecondare il mio principio di scoliosi latente, mi ha subito "messa in riga" suggerendomi la posizione corretta da assumere... Non male per una tazzina in procinto di cominciare la sua attività da freelance e che prevede di raddoppiare le sue ore alla scrivania. ;)
Cosa ne pensate? Io ormai sono nella fase dell'innamoramento in cui non riesco ad immaginare una vita senza di lei.. Sono spacciata.
D'altronde se vi si presentasse l'opportunità di migliorare il vostro stile di vita grazie ad una sedia non fareste carte false pur di ottenerla? :)

4 commenti:

  1. Io non arrivo nemmeno all'acquisto dell'abbigliamento -_-
    Comunque vedo che ci siamo innamorate tutte della stessa sedia!

    RispondiElimina
  2. Siamo troppo in sintonia, io e te ;)

    RispondiElimina
  3. Cami quoto la tua teoria: non puoi farne a meno, ora che stai diventando grande (<3) e passerai un sacco di tempo in più alla scrivania! E in più non devi pagare un abbonamento in palestra!
    Hai ragionissima!

    RispondiElimina
  4. Mi sa che siamo in tante a farti compagnia sull'argine!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...