Spazio Comfort: il benessere attraverso i 5 sensi

Se mi seguite sui social saprete che due settimane fa sono stata invitata dall'azienda Vasco Group Italia per un blogger-tour nel complesso residenziale Vivo, nuove tipologie di abitazioni che assecondano un nuovo ideale dell'abitare, lontano dal concetto di "casa" come siamo soliti conoscere.
Insieme agli architetti responsabili del progetto - Crema Costruzioni - abbiamo esplorato le tre fasi progettuali di questi nuovi appartamenti, dal cantiere allo spazio finito/arredato e già vissuto da una famiglia in carne ed ossa.

Questi nuovi spazi abitativi seguono parametri diversi dai soliti ed è stato un piacere aver avuto la possibilità di toccare con mano le differenze e le migliorie che appartamenti di questo genere apportano alla vita di tutti i giorni. E' questo discorso quello che mi ha appassionato e affascinato di più, la definizione dello Spazio Comfort come un modo di abitare positivo, che rispetta l'ambiente e che apporta palpabile felicità a chi lo abita.


Non ci soffermiamo mai abbastanza sul nostro benessere nel vero senso della parola, e purtroppo non lo colleghiamo mai direttamente al luogo in cui abitiamo. Come può uno spazio, un luogo influire così tanto sulla nostra felicità? 
Io ne sono convinta da sempre ed è proprio questo il motivo per cui investo tutte le mie forze nel rendere migliore (anche solo attraverso l'arredo) il mio appartamento o le case dei miei clienti: 

Il luogo in cui abitiamo influisce in modo importante sul nostro comportamento e - di conseguenza - sul nostro benessere psicofisico.

Lo stile di vita di quest'epoca ci vede in continuo movimento da uno spazio confinato ad un altro: Casa-automobile, automobile-ufficio, ufficio-automobile e così via... Questo fenomeno ha un nome ben preciso: box lifestyle
Passare da uno spazio chiuso ad un altro è diventata ormai la nostra quotidianità, per questo motivo necessitiamo che questi cosiddetti "box" siano fatti ad hoc per noi, attrezzati per assicurarci il benessere a lungo termine... Perché non cominciare quindi proprio dalla nostra casa? :)


Per raggiungere questo benessere la chiave è solo una: fare in modo che tutti e 5 i nostri sensi siano stimolati positivamente.. Dopotutto noi umani viviamo di sensazioni , è il nostro modo per conoscere il mondo, apprezzare le cose che ci circondano, giusto?

In che modo questi 5 sensi possono essere coinvolti in uno spazio comfort

Vista
Essendo un'esteta lo reputo il senso più importante: circondarsi di bellezza attraverso l'arredo e del buon design è sicuramente un buon punto di partenza! Ma per fare ciò abbiamo bisogno di un determinato apporto di luce quando lo desideriamo. Uno spazio comfort per essere tale deve avere un giusto rapporto tra superfici vetrate (finestre) e superfici opache (pareti). Non è di certo un segreto che, maggiore è la quantità di luce naturale, migliore diventa il nostro umore e la nostra produttività! Anche la possibilità di schermarla è altrettanto fondamentale: scegliere i filtri giusti per controllare la quantità di luce che entra dalle finestre in un determinato momento della giornata può fare la differenza.
Sempre per il senso della vista un altro fattore da non trascurare per il nostro benessere è il colore, forse uno degli argomenti che mi sta più a cuore quando si parla di interior. La cromoterapia dimostra che siamo portati a provare sensazioni diverse in base ai colori di cui ci circondiamo.


Udito
Il benessere dipende anche dalla quantità d'inquinamento acustico a cui siamo quotidianamente sottoposti... Quanto sarebbe bello entrare in casa e non doversi preoccupare dei rumori esterni (e interni)? Un buon impianto fonoassorbente integrato nella struttura della casa permette un perfetto isolamento acustico che annulla la maggior parte del rumore riducendo conseguentemente il livello di stress. :)


Tatto
Assieme alla vista, il senso del tatto è coinvolto quando si parla di buon design: pensate per esempio alle texture e alle superfici di finiture, arredi e accessori! Una carta da parati tridimensionale da sfiorare, un letto morbido su cui riposare, una calda coperta in cui avvolgersi. Non ce ne rendiamo conto, ma il tatto è coinvolto costantemente quando parliamo di casa. Anche poggiare i piedi su un pavimento sotto cui è installato il sistema di riscaldamento sprigiona una gradevole sensazione di benessere. Lo spazio comfort prevede tutto questo autoregolando la temperatura e la percentuale di umidità dell'intera casa, così da non doversi più preoccupare di soffrire il caldo o il freddo! :)


Olfatto
Come ci ha spiegato la profumiera Giorgia Navarra durante la nostra visita, il senso dell'olfatto ha il potere di coinvolgerci emotivamente stimolando determinati aspetti cognitivi del cervello. La cosiddetta memoria olfattiva ci porta ad apprezzare o meno un determinato profumo, guidando i nostri ricordi e indirizzandoli verso precise sensazioni. 
Personalmente ci sono volte in cui per svoltare una giornata particolarmente difficile mi basta accendere una candela profumata.. Lo trovo un modo semplice per raggiungere immediatamente il comfort che sto cercando. Immaginate un sistema di ventilazione che non solo permetta di regolare il ricambio d'aria ma che permetta anche di inserire al suo interno e diffondere profumazioni nell'intero ambiente. Sembra una tecnologia ultrafuturistica ma questo sistema esiste già e sarà possibile installarlo nel proprio spazio comfort :)


Gusto
Introdurre il giusto quantitativo di energia buona è fondamentale per stare bene ed essere felici. 
Come per l'olfatto, allenare il gusto aiuta a mantenere in allenamento gli aspetti cognitivi del cervello, e poi diciamocelo: che vita sarebbe senza il buon cibo ed uno spazio adibito per gustarlo insieme a chi più amiamo? :)


Grazie alle tecnologie di cui oggi disponiamo e che Vasco Group Italia  promuove, questo nuovo concetto di abitare è già realtà: abitazioni in grado di provvedere al nostro benessere, con una densità tecnologica superiore a tutto ciò a cui siamo abituati, ma soprattutto smart!
Cosa ne pensate? Piacerebbe anche a voi vivere in uno spazio comfort?

Illustrazione di Camilla Corradi - la tazzina blu
Articolo scritto in collaborazione con Vasco Group Italia

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...