I 7 trucchi per avere un bagno perfetto (senza ristrutturarlo)

I 7 trucchi per avere un bagno perfetto (senza ristrutturarlo)

marzo 12, 2019
L'altro giorno vi ho chiesto su instagram quale argomento vi sarebbe piaciuto leggere qui sul blog e ben due di voi mi hanno risposto: "ispirazioni per arredare un bagno!"
E così - voit-là - eccovi accontentati :)


Ebbene sì, il bagno è l'elemento più ostico della casa e spesso, quando si è in affitto, è quasi impossibile cambiargli aspetto senza ricorrere a grossi interventi di ristrutturazione (alzi la mano chi si ritrova con rivestimenti di dubbio gusto e rubinetterie inguardabili!!).
Per fortuna ci sono tanti piccoli accorgimenti che riescono a rendere questo ambiente più carino e tazzinoso, siete pronti a scoprire con me quali sono? :)

1. Elimina il disordine con soluzioni smart

Il bagno è un ambiente piccolo in cui però devono trovare posto tantissimi prodotti/oggetti/cose. Impossibile evitare di riempirlo, perché tutto quello che ci serve deve essere lì, pronto all'uso ogni mattina e ogni sera. Shampoo, creme idratanti, maschere per capelli, la scorta di dentifrici, piastra, phon e chi più ne ha più ne metta! Meglio sempre nasconderli alla vista, o magari trovare un unico posto per sistemarli tutti. E quando dico tutti intendo proprio TUTTI. La soluzione dell'immagine che ho scelto esprime alla perfezione questo concetto :)

2. Crea un focus sulla tenda da doccia



Purtroppo in molte case (spesso costruzioni risalenti agli anni '70) si trova ancora la vasca da bagno, o ancora peggio: la doccia senza la cabina in vetro ma con la TENDA. Fortunatamente al giorno d'oggi ci sono moltissime opzioni che -non solo sono esteticamente accattivanti-ma che anzi riescono a rendere accogliente il nostro bagno dandogli carattere e personalità! Un esempio? cosa sarebbe questo bagno senza il tocco scenografico della tenda gold?

3. Cambia il colore del soffitto!


Il colore è sempre un ottimo alleato quando si tratta di correre ai ripari con il look di una stanza! Come dicevo prima infatti molto spesso quando si è in affitto (o il budget per la ristrutturazione è ristretto) ci si ritrova a dover convivere con un rivestimento che non ci piace: piastrelle orrende per terra, sulle pareti ovunque! Il trucco è quello di togliere l'attenzione dal rivestimento in basso e colorare di un colore deciso la parte alta della stanza, quella non coperta dalle piastrelle. Vedrete come cambierà il look della stanza! Ovviamente la tinta scelta andrà decisa in base alla quantità di luce presente nella stanza (quando non ci sono finestre è meglio evitare i colori scuri!)

4. Scegli bene gli accessori 



Come al solito gli accessori sono tutto: un bel tappeto o un bel set di asciugamani (magari come quelli di ferm living a nido d'ape) faranno la differenza nel vostro bagno e aggiungeranno un tocco sofisticato senza farvi spendere un patrimonio. Anche i porta-spazzolini (e gli spazzolini stessi!) o il dispenser giocano un ruolo fondamentale. A me piacciono moltissimo quelli di Zone Denmark, tutti abbinati in colori polvere :)

5. Punta sullo specchio 



Lo specchio spesso può essere rimpiazzato da qualcosa di molto scenografico. L'anno scorso andava di moda lo stile Art-Deco, ma quest'anno a prevalere saranno gli specchi XXL possibilmente tondi. Se vi piace stupire, potete scegliere forme non convenzionali come quello della foto *_* 

6. Aggiungi un tocco green

via Elle.fr

Mai sottovalutare il potere delle piante! Hanno il potere di rendere "vivo" qualsiasi ambiente, senza contare che molte di loro (soprattutto quelle tropicali) preferiscono proprio ambienti umidi come il bagno per sopravvivere. Assieme ai fiori sono alleate preziose per dare un tocco di colore ad ambienti anonimi e privi di personalità. Ecco un piccolo elenco di piante che stanno bene nell'ambiente bagno: 
-felce
-pothos
-ficus benjamin
-monstera
-calathea
-sanseveria
-aloe vera

7. Scegli una lampada da "wow effect"



Nessuno si aspetta una lampada "importante" o di design in bagno. Ed è proprio per questo motivo che dovreste acquistarne una da mettere proprio lì. Devo aggiungere altro? Spero di no. ;)

Allora vi è piaciuta questa piccola guida? Ma soprattutto: è stata utile a qualche tazzina in difficoltà? Fatemelo sapere nei commenti! :)

2 commenti

  1. Bellissimo questo post, cercherò di seguire i tuoi consigli!!

    RispondiElimina
  2. Utilissima come sempre Camilla 😃

    RispondiElimina