Un comò, tre styling

Un comò, tre styling

novembre 13, 2019

Una delle cose che più mi appaga del mio lavoro da stylist è vedere come - grazie a props, oggetti e colori - si riesca a dare una chiave di lettura sempre diversa ai prodotti e alle ambientazioni.
Stavolta ho deciso di darne la prova "digitalmente" reinterpretando in tre diversi modi il comò VINCI di Tomasella, che - grazie alle sue diverse finiture combinabili a proprio piacimento - ben si presta a questo "styling-test" ;) 
Un altro ottimo motivo per cui ho scelto Vinci è per la sua versatilità: nascerebbe infatti come comò adatto alla zona notte ma io lo trovo perfettamente contestualizzabile anche nelle altre stanze, per questo motivo ho deciso di collocarlo idealmente anche in un ingresso e in un living.
Siete pronti?

STYLING 1: Contemporary Natural


Vinci in questa versione in nodato e materico cemento mi ha subito fatto pensare ad un ambiente luminoso e fresco dai colori chiari. 
In queste finiture il comò si presta bene ad arredare un ingresso, mi piacerebbe infatti  fosse la prima cosa che vedo varcando la porta di casa, e l'ultima appena prima di uscire *_*
A completare il look uno specchio in stile nordico con dettagli in cuoio, una lampada plissettata, un vaso e dei pratici svuota tasche in legno per richiamare le finiture di Vinci:


STYLING 2: Luxury in the 20s


Dal momento che lo stile Art Deco non ne vuole sapere di abbandonare il podio delle tendenze, ho pensato di interpretare il nostro Vinci pensando di contestualizzarlo in un living anni '20 ;)
I dettagli lussuosi delle finiture in noce cannettato e la specchiatura bronze delle ante mi hanno reso il compito molto facile, per questo motivo non ho dovuto aggiungere molti altri dettagli allo styling: è bastata infatti una stampa che richiamasse gli archi tipici dell'art déco, due vasi che mettessero ancora più in risalto la cannettatura del primo cassetto e una semplice lampada in vetro opalino:


Styling 3: Playful & Masculine


Last but not least, la versione più materica di Vinci in materico graniglia e rovere carbone mi ha subito fatto pensare ad una camera da letto maschile dalle atmosfere "moody" ma con un twist più giocoso e giovane.
Lo specchio da appoggio in marmo nero e la lampada che richiama atmosfere orientali vengono vivacizzati dai due vasi - uno a righe e l'altro color lime. Un vero mix&match di culture e stili che però sembrano andare molto d'accordo ;)


Allora cosa ne pensate? Vi è piaciuta questa digressione sul magico potere dello styling? :)
Ma soprattutto: quale delle tre opzioni vi è piaciuta di più?

Digital work by Camilla Corradi - la tazzina blu
Post scritto in collaborazione con Tomasella 

Nessun commento

Posta un commento